Salute

Ebola: veterinario, rischio contagio da animali esotici ma improbabile in Italia

Scimmie e pipistrelli presenti nel Paese altamente controllati

Roma, 14 ott. (AdnKronos Salute) - Scimmie, gorilla, scimpanzé, ma anche pipistrelli sono alcune delle specie provenienti dall'Africa occidentale e che potrebbero essere un pericolo per l'uomo se infettate dal virus Ebola. "L'importazione di questi animali è regolata da norme molto rigide ed è vietato possedere primati in Italia, mentre ci sono molti italiani che hanno pipistrelli in voliera dentro casa. Queste specie possono sì essere un rischio per l'uomo, ma solo se fossero importate illegalmente dai Paesi africani colpiti dall'epidemia, risultassero positivi e ci fosse un contatto diretto, come un morso ad esempio. Una serie di fatti oggi altamente improbabili nel nostro Paese". A spiegarlo all'Adnkronos Salute è Paolo Selleri, past presidente della Società italiana veterinari per animali esotici.

L'eventualità descritta da Selleri, che potrebbe essere la conseguenza dell'importazione illegale di animali esotici, ha allarmato in Gran Bretagna l'associazione animalista 'Born Free Foundation' che ha denunciato come l'epidemia del virus Ebola in Africa occidentale potrebbe essersi diffusa anche grazie al commercio illegale di carne di animali selvatici. Il virus - secondo l'associazione - può propagarsi all'uomo anche attraverso il contatto con gli organi interni e i fluidi degli animali malati. Scimmie, gorilla, scimpanzé e antilopi sono 'prelibatezze' molto ricercate in Africa, ma hanno estimatori anche in Europa, soprattutto tra le comunità africane.

"Gli animali esotici che si trovano in Italia - sottolinea Selleri - non sono un pericolo per l'uomo perché non hanno avuto nessun contatto con l'Africa: scimmie e pipistrelli (ritenuto da molti studi responsabili della diffusione all'uomo del virus) che si trovano in circhi, laboratori o privati provengono da allevamenti in giro per l'Europa. Ormai la pratica della caccia in Africa e dell'importazione in Occidente è assai limitata. Inoltre - conclude l'esperto - alla frontiera italiana ci sono rigidi controlli sanitari sulle specie esotiche e l'animale ha una sua carta d'identità. E' quindi quasi impossibile trovare in Italia un esemplare a rischio Ebola".

14 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us