Salute

Ebola: Pentagono mobilita 'swat team medico' in base militare in Texas

Fauci, in Usa solo 4 ospedali attrezzati per trattare adeguatamente eventuali pazienti

Washington, 20 ott. (AdnKronos Salute/Washington Post) - Come aveva annunciato nei giorni scorsi Barack Obama, gli Stati Uniti sono pronti a far entrare in azione dei 'swat team medici' per fronteggiare eventuali nuovi casi di Ebola sul territorio nazionale. Il Pentagono ha infatti reso noto che, per ordine del ministro della Difesa Chuck Hagel, una squadra composta da 30 militari - 5 medici militari, 5 specializzandi e 20 infermieri - è mobilitata per i prossimi 30 giorni a Fort Sam Houston, in Texas, Stato dove finora si sono registrati i 3 casi, uno mortale, di Ebola.

Il team sarà in grado di essere operativo in 72 ore dal momento dell'ordine di invio, ha spiegato il capitano Jeff Davis, portavoce del Comando settentrionale del Pentagono, preposto alla difesa del territorio nazionale. "Non si tratta di una squadra per la risposta immediata - ha poi aggiunto - ma interverrà in un ospedale o struttura sanitaria in cui il caso o i casi saranno già stata individuati, per fornire maggiore supporto, esperienza e assistenza".

La decisione rientra nell'azione più ampia avviata dalle autorità federali per cercare di calmare l'opinione pubblica americana, e in particolare texana, sempre più preoccupata dal rischio dell'espandersi dell'infezione. E rispondere alle richieste avanzate dalle autorità sanitarie americane riguardo alla necessità di aumentare la capacità degli ospedali e dei medici locali di rispondere ad un'emergenza per la quale non sono preparati. Intervistato dalla Nbc, Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, ha detto che negli Stati Uniti ci sono solo 4 strutture ospedaliere - in Maryland, Nebraska, Montana e Georgia - adeguatamente attrezzate a curare i pazienti di Ebola.

20 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Dalle antiche civiltà del mare ai Romani, dalle Repubbliche marinare alle grandi battaglie navali della Seconda guerra mondiale: il ruolo strategico che ha avuto per la storia – italiana e non solo - il Mediterraneo, crocevia di genti, culture, merci e religioni. E ancora: cento anni fa nasceva Don Milani, il sacerdote ribelle che rivoluzionò il modo di intendere la scuola e la fede; nella mente deigerarchi nazisti con gli strumenti del criminal profiling; le meraviglie dell'Esposizione Universale di Vienna del 1873, il canto del cigno dell'Impero asburgico.

ABBONATI A 29,90€

Attacco al tumore: le ultime novità su terapie geniche, screening, cure personalizzate, armi hi-tech. Inoltre: lo studio dell’Esa per la costruzione di una centrale fotovoltaica nello Spazio; dove sono le carte top secret sulla guerra in Ucraina; il cambio climatico ha triplicato le grandinate in Europa e, soprattutto, in Italia; quali sono le regole di convivenza tra le piante degli habitat “a erbe”.

ABBONATI A 31,90€
Follow us