Salute

Ebola: italiano a Dallas, paura a scuola per un genitore sotto osservazione

Per ora nessuna misura d'emergenza, ai bimbi è stato detto di lavarsi bene le mani

Roma, 15 ott. (AdnKronos Salute) - "Siamo preoccupati perché ieri la scuola frequentata da mia figlia ci ha comunicato che un genitore di un bambino è sotto osservazione per essere stato a contatto con chi è stato contagiato dal virus Ebola. Ci hanno detto che questa persona è monitorata da 14 giorni e per ora non ha avuto i sintomi dell'Ebola". Ad affermarlo all'Adnkronos Salute è Paolo Maggi, manager di una multinazionale svedese da oltre 15 anni a Dallas. Per ora non sono previste restrizioni per gli alunni e questo monitoraggio - riporta la nota della scuola - durerà fino al 21esimo giorno come prevedono le indicazioni dei Cdc nel caso di un sospetto caso di Ebola.

"L'istituto - continua Maggi - ci ha rassicurato, ma è chiaro che tra i genitori serpeggia una certa ansia, anche per quello che i media riportano giorno dopo giorno. Ai bambini per ora è stato detto che c'è una malattia che si chiama Ebola e che devono contare fino a 20 quando si lavano le mani". La tensione in città continua ad aumentare sopratutto dopo i casi delle due operatrici sanitarie del Dallas Presbyterian Hospital - un'infermiera e una aiuto infermiera - contagiate dopo aver curato Thomad Duncan, il primo caso di Ebola in Usa. "Mia figlia è nata in quella struttura - aggiunge - e sapere che qualcosa all'interno dell'ospedale non ha funzionato ci lascia senza parole. Per noi è un punto di riferimento".

15 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Come sarebbe stata (e sarebbe) la nostra vita senza cani, gatti, cavalli, topi, api, scimmie? Abbiamo girato la domanda direttamente a loro, gli animali, per farci raccontare che cosa e quanto hanno fatto per l'uomo fin dalla notte dei tempi. Perché non c'è evento, guerra, scoperta, epidemia che si possa ripercorrere senza valutare il ruolo svolto dagli altri abitanti del Pianeta.

ABBONATI A 29,90€

Perché viaggiamo? L'uomo viaggia da sempre con gli scopi più diversi, ma solo da poco tempo lo fa anche per divertirsi. E tu, che viaggiatore sei?Scoprilo con il test. E ancora: come sono i rifugi antiatomici della Svizzera e degli Usa; come si gioca la guerra dell’informazione nel Web; perché i Sapiens sono rimasti l’unica specie di Homo sulla Terra; gli amici non sono tutti uguali perché il rapporto con loro dipende dalla personalità, dal sesso e dal tempo che si passa insieme. Fai il test: che tipo di amici hai?

ABBONATI A 31,90€
Follow us