Salute

Ebola: esperti bocciano Oms, risposta troppo lenta e senza leadership

Il giudizio di un gruppo guidato da Peter Piot, lo scienziato che ha scoperto il virus

Roma, 23 nov. (AdnKronos Salute) - Un gruppo internazionale di esperti boccia l'Organizzazione mondiale della sanità per come ha gestito l'epidemia di Ebola in Africa Occidentale: "Una risposta lenta e un fallimento della leadership" hanno causato "inutili sofferenze e decessi", ammonisce il panel composto da 20 studiosi guidati da Peter Piot, direttore della London School of Hygiene & Tropical Medicine e co-scopritore del virus Ebola.

In un report pubblicato su 'Lancet', il team promosso dall'ente britannico insieme al The Harvard Global Health Institute americano mette in evidenza le falle nel sistema di sorveglianza in Guinea, Sierra Leone e Liberia: i Paesi colpiti dalla maxi-epidemia che ha ucciso oltre 11 mila persone "non erano in grado di individuare, segnalare e rispondere in modo tempestivo" a un'emergenza simile, il che ha prodotto di fatto "una crisi mondiale". Ma la maggior parte delle critiche è riservata all'agenzia delle Nazioni Unite per la sanità: "L'Oms si è mossa troppo tardi", 5 mesi dopo la notifica dei focolai in Guinea e Liberia, denotando "una mancanza leadership e responsabilità". "La reputazione e la credibilità dell'Oms ha subito un duro colpo", rincarano gli scienziati.

La relazione contiene 10 raccomandazioni per migliorare la risposta internazionale contro future epidemie. Tra le altre: mettere in campo una strategia globale per aiutare i Paesi più poveri a monitorare e ad attivarsi in caso di focolai sospetti; creare un centro dedicato all'interno dell'Oms, con un proprio budget, che possa agire e coordinare gli interventi; istituire di un fondo per la ricerca e lo sviluppo di farmaci e vaccini per il trattamento delle malattie infettive.

"Una riforma dei sistemi di sorveglianza nazionali e internazionali per una risposta alle epidemie non è solo auspicabile, ma necessaria - afferma Piot - Non dobbiamo più assistere al caos sociale, umano e finanziario che si è consumato con l'Ebola in Africa Occidentale".

23 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us