Salute

In futuro potremo combattere il freddo prendendo una pillola?

Un bioingegnere cerca un farmaco che, stimolando l'attività del grasso bruno – che trasforma gli acidi grassi in calore – ci mantenga al riparo dal freddo estremo.

Quanto bello sarebbe poter scaldarsi durante una gelida giornata invernale solo prendendo una pillola? Per ora sembra fantascienza, ma presto potrebbe diventare realtà grazie al progetto del bioingegnere della Rice University (USA) Jerzy Szablowski, che ha vinto un finanziamento erogato dalla DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency), agenzia governativa statunitense che si occupa di sviluppare nuove tecnologie per uso militare. L'idea di Szablowski è quella di sviluppare un farmaco non genetico che migliori temporaneamente la resistenza del nostro corpo a temperature estreme. Vediamo come funzionerebbe.

La termogenesi negli umani. Il corpo umano ha due modi per reagire al freddo: tremare – i brividi, anche se lentamente, fanno aumentare la temperatura corporea – o usare il BAT (brown adipose tissue, ovvero tessuto adiposo bruno) detto anche grasso bruno (cosiddetto "grasso buono", in contrapposizione a quello bianco), per bruciare gli acidi grassi presenti nell'organismo e generare calore. Questo secondo tipo di termogenesi è più rapida, ma non genera tanto calore come i brividi – perlomeno non negli umani.

Un BAT-farmaco. Da qui l'idea di Szablowski di scovare un farmaco in grado di potenziare la risposta del BAT, che potrebbe aiutare il personale del primo soccorso a curare le vittime di ipotermia, ma anche, in ambito scientifico, diminuire i costi delle esplorazioni artiche. «Se hai a disposizione un farmaco che potenzia l'attività del grasso bruno, non devi passare settimane ad adattarti al freddo, ma puoi essere operativo nel giro di poche ore», spiega Szablowski.

Nel 2017 un gruppo di scienziati ha trovato il modo di convertire i tessuti adiposi dannosi in grasso bruno che produce calore. Nei topi, ci sono riusciti bloccando l'attività di una proteina (per approfondire). © ADN Kronos

Ricerche precedenti. Non è la prima volta che degli studiosi si occupano del grasso bruno: ad agosto del 2022 lo Scripps Research Institute aveva identificato un metabolita, chiamato miristoil glicina, che induceva nei topi la creazione di cellule di grasso bruno senza apparentemente dare effetti collaterali; prima ancora, nel 2020, dei ricercatori dei National Institutes of Health avevano scoperto che il mirabegron, un farmaco usato per trattare la vescica iperattiva, stimolava l'attività del grasso bruno in alcune volontarie che avevano assunto la dose doppia di quella raccomandata per quattro settimane. In questo caso, però, gli effetti collaterali c'erano, e le dosi elevate del farmaco aumentavano lo stress cardiaco.

Ora non resta che attendere gli sviluppi della ricerca di Szablowski, sperando che il bioingegnere riesca presto a trovare un farmaco in grado di scaldarci velocemente.

21 marzo 2023 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us