Salute

Droga: apre prima 'stanza del buco' a Parigi, esperimento durerà 6 anni

Roma, 13 ott. (AdnKronos Salute) - Apre a Parigi la prima 'stanza del buco', struttura dove i tossicodipendenti possono consumare la droga in sicurezza, con meno rischi di tipo igienico sanitario, in particolare di Aids e epatiti, ed avvicinarsi ai servizi di contrasto alle dipendenze. Il progetto, che sarà accessibile all'ospedale Lariboisière da lunedì, sarà sperimentato per 6 anni, in uno dei quartieri in cui il problema è più sentito nella capitale francese, quello che comprende la Gare du Nord. Un'area dove, per ridurre l'incidenza di infezioni, sin dal 1995 sono stati istallati distributori di siringhe.

L'iniziativa, prevista dalla recente riforma sanitaria del Paese, ha creato non poche polemiche ma è molto attesa dagli operatori del settore e dalle associazioni di contrasto alla tossicodipendenza che sperano: di ridurre una serie di 'effetti collaterali' legati allo scambio di siringhe (tra cui le infezioni da Hiv ed epatite C), di favorire la diagnosi rapida dei contagi e di permettere un maggiore avvicinamento alle cure da parte dei tossicomani. La 'sala del buco' prevede un'accettazione, una sala d'attesa e, infine, la vera e propria sala di 'consumo', attrezzata con sedie e tavoli con pannelli separé.

Lo spazio può accogliere ogni giorno un centinaio di persone, maggiorenni, e avrà in dotazione uno staff di 20 operatori tra medici, infermieri, educatori, assistenti sociali, agenti di sicurezza. Questo tipo di struttura è stato già sperimentata in Germania, Spagna, Norvegia, Olanda, Svizzera, Australia e Canada.

13 ottobre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us