Salute

Droga: appello scienziati, Lsd e funghi magici per ansia e depressione

Gli esperti, è ora di togliere 'embargo' su queste sostanze e permetterne l'uso a scopo di ricerca

Roma, 27 mag. (AdnKronos Salute) - Riclassificare le droghe psichedeliche dei 'figli dei fiori', dall'Lsd ai fughi allucinogeni, affinché possano essere usate per studiarne i possibili benefici su alcuni disturbi come l'ansia e la depressione. E' l'appello lanciato da alcuni scienziati inglesi sulle pagine del 'British Medical Journal', che chiedono di eliminare il divieto all'uso medico-scientifico di queste sostanze messe al bando nel 1967 proprio per i loro effetti psicologici e la conseguente grande diffusione tra i giovani alla ricerca dell'effetto-sballo.

Secondo lo psichiatra James Rucker, tra gli autori dell'articolo sul Bmj, "non c'è nessuna prova che queste sostanze chimiche possano dare assuefazione, mentre ampi studi - osserva l'esperto, le cui dichiarazioni rimbalzano in queste ore sulla stampa britannica - hanno dimostrato come il loro utilizzo in ambienti controllati possa essere d'aiuto nel trattamento di disturbi psichici comuni".

Alcuni ricercatori stanno cominciando a rivedere gli effetti dell'Lsd e della psilocibina, il composto attivo dei cosiddetti 'funghi magici', perché queste sostanze potrebbero portare un beneficio nel trattamento della dipendenza, contro il disturbo ossessivo-compulsivo e anche, secondo un piccolo studio svizzero, alleviare i sintomi dell'ansia in malati terminali. "Tuttavia - si rammarica Rucker - ricerche più ampie sono quasi impossibili a causa di ostacoli pratici, finanziari e burocratici imposti dallo status giuridico di queste sostanze".

27 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us