Salute

Droga: appello scienziati, Lsd e funghi magici per ansia e depressione

Gli esperti, è ora di togliere 'embargo' su queste sostanze e permetterne l'uso a scopo di ricerca

Roma, 27 mag. (AdnKronos Salute) - Riclassificare le droghe psichedeliche dei 'figli dei fiori', dall'Lsd ai fughi allucinogeni, affinché possano essere usate per studiarne i possibili benefici su alcuni disturbi come l'ansia e la depressione. E' l'appello lanciato da alcuni scienziati inglesi sulle pagine del 'British Medical Journal', che chiedono di eliminare il divieto all'uso medico-scientifico di queste sostanze messe al bando nel 1967 proprio per i loro effetti psicologici e la conseguente grande diffusione tra i giovani alla ricerca dell'effetto-sballo.

Secondo lo psichiatra James Rucker, tra gli autori dell'articolo sul Bmj, "non c'è nessuna prova che queste sostanze chimiche possano dare assuefazione, mentre ampi studi - osserva l'esperto, le cui dichiarazioni rimbalzano in queste ore sulla stampa britannica - hanno dimostrato come il loro utilizzo in ambienti controllati possa essere d'aiuto nel trattamento di disturbi psichici comuni".

Alcuni ricercatori stanno cominciando a rivedere gli effetti dell'Lsd e della psilocibina, il composto attivo dei cosiddetti 'funghi magici', perché queste sostanze potrebbero portare un beneficio nel trattamento della dipendenza, contro il disturbo ossessivo-compulsivo e anche, secondo un piccolo studio svizzero, alleviare i sintomi dell'ansia in malati terminali. "Tuttavia - si rammarica Rucker - ricerche più ampie sono quasi impossibili a causa di ostacoli pratici, finanziari e burocratici imposti dallo status giuridico di queste sostanze".

27 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us