Salute

Doping: Germania, atleti positivi rischiano 3 anni di carcere

Proposta di legge che mira a preservare l'integrità dello sport

Berlino, 11 nov. (AdnKronos Salute/Dpa) - Prevede 3 anni di carcere per gli atleti trovati positivi la nuova legge antidoping presentata oggi dal ministro degli interni tedesco Thomas de Maiziere e da quello della Giustizia Heiko Maas. La nuova legge, che punirà anche il possesso di sostanze illecite, è la risposta di Berlino alla lotta a tutto campo intrapresa per "preservare l'integrità dello sport".

"E' un passo in avanti enorme nella lotta contro il doping - ha commentato alla Dpa Clemens Prokop, presidente della Federazione di atletica tedesca - Si deve comunque passare per l'iter parlamentare, speriamo che il progetto diventi legge". A subire pene più severe saranno anche i medici che aiutano gli atleti a doparsi: nel testo della legge è specificata una pena che può arrivare a 10 anni di reclusione "per chi mette in pericolo la vita di un gran numero di persone". E lo stesso accadrà nei casi di doping che provocano problemi di salute e la morte degli atleti coinvolti con una aggravante nel caso di atleti minorenni.

La nuova normativa non toglierà comunque alle autorità sportive il potere di sospendere chi è accusato di doping. Ora si spera che la proposta di legge riceva il via libero dell'Esecutivo tedesco in aprile per poi cominciare l'iter parlamentare nei due rami del Parlamento, il Bundestag e successivamente nella Camera alta, il Bundesrat. Non sono invece ricomprese nella proposta di legge scommesse e manipolazione delle competizioni sportive.

11 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us