Salute

Davvero bisogna bere 8 bicchieri d'acqua al giorno?

Mantenerci idratati è importante, e bere molta acqua è essenziale per stare bene. Ma siamo sicuri che serva attenersi a questa prescrizione?

Nessun dubbio sul fatto che bere molta acqua sia di fondamentale importanza per il benessere dell'organismo. Ma è necessario attenersi alla tanto citata regola degli 8 bicchieri al giorno (237 ml, quasi 2,5 litri)?

No, secondo Aaron E. Caroll , pediatra statunitense dell'Indiana University con un'esperienza di lungo corso sui falsi miti in medicina. Chi non riesce a raggiungere questa soglia non rischia la disidratazione, né tantomeno di finire con la pelle secca e rugosa.

All'origine del mito. La raccomandazione degli 8 bicchieri affonda le radici in una prescrizione della Food and Nutriotion Board (un'organizzazione USA per la sicurezza nell'ambito della nutrizione) datata 1945 e non supportata da dati scientifici autorevoli.

Bere... mangiando. Molti ignorano, inoltre, la frase che segue questa regola: "la maggior parte di questi liquidi è contenuta nel cibo che ingeriamo". Ed è proprio questo il punto: grandi quantità di liquidi sono presenti in frutta e verdura; ci idratiamo con succhi di frutta, tè, latte e - in quantità minore - con bevande moderatamente alcoliche (come la birra).

Anche se l'acqua è la migliore fonte di idratazione, se si ha un regime alimentare equilibrato non occorre - dice Caroll - assumere tutti i liquidi di cui abbiamo bisogno bevendo di proposito, con l'approccio che avremmo verso una medicina.

Altre smentite. Si potrebbe obiettare che bevande ricche di caffeina o moderatamente alcoliche contribuiscono alla disidratazione. Ma una revisione di studi sul tema condotta nel 2002 da Heinz Valtin, medico della Dartmouth University (USA) confuta questo punto.

Nello stesso studio, Valtin confuta anche la credenza che si avverta la sete solo quando siamo già disidratati. Il nostro corpo, scrive, sa esattamente come regolarsi per richiedere liquidi.

eccezioni. Naturalmente, conclude Caroll, queste indicazioni valgono per adulti sani e con uno stile di vita prettamente sedentario, che vivano a latitudini con un clima temperato. Chi vive in luoghi molto caldi, è debilitato a causa di una malattia o è sottoposto ad attività fisica intensa, potrebbe aver bisogno di questi 8 bicchieri, o di maggiori quantità.

25 agosto 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us