Salute

Una ricerca italiana: dalle staminali un aiuto per sentirsi meglio

Una ricerca da incoraggiare: un gel a base di staminali per migliorare l'aspetto di pazienti in trattamento prolungato con farmaci per il diabete o per malattie autoimmuni.

Al Politecnico di Milano c'è un laboratorio tutto al femminile che, lontano dai clamori, lavora su uno dei temi più caldi e più promettenti della medicina moderna: la rigenerazione tramite cellule staminali. La ricerca si concentra sul tessuto adiposo che, in seguito a malattie autoimmuni, o al trattamento prolungato con farmaci per il diabete, può atrofizzarsi al punto da compromettere seriamente l'aspetto, determinando difficoltà psicologiche importanti. I risultati delle terapie disponibili sono poco soddisfacenti, e così il team sta mettendo a punto un gel biocompatibile che, caricato con le cellule staminali adipose del paziente stesso, può essere iniettato esattamente nel punto in cui il tessuto ha bisogno di essere "rimpolpato".

La ricercatrice che più di tutte è attiva in questo progetto è Fabiola Munarin, che è anche la finalista italiana al premio internazionale della Fondazione Altran. Già vincitrice dell'edizione nazionale, la ventinovenne Fabiola deve vedersela con altri sei concorrenti, che hanno presentato progetti sulla mobilità sostenibile, su tecniche diagnostiche innovative, sull'assistenza ai disabili, sui trasporti, e sulla sicurezza degli ambienti indoor. Il premio in palio è un accompagnamento alla creazione di uno spin-off e, quindi, verso lo sviluppo industriale dell'idea: proprio il tipo di assistenza che in Italia manca ai giovani ricercatori. Al contrario degli avversari, però, Fabiola non ha un'azienda alle spalle. La giuria tecnica si riunirà nei prossimi giorni per decidere il vincitore, ma nel frattempo il progetto italiano può essere supportato cliccando su "mi piace" sulla pagina Facebook di Altran Foundation for Innovation. C'è tempo fino al 17 aprile: il giudizio degli esperti terrà conto anche del risultato della votazione su Facebook!

12 aprile 2013 Margherita Fronte
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us