Curare le ferite col sigillante

Un nuovo prodotto per curare le ferite; una proteina unita a un sigillante.

200386143946_14

Curare le ferite col sigillante
Un nuovo prodotto per curare le ferite; una proteina unita a un sigillante.
Una goccia del nuovo prodotto che potrebbe curare le ferite molto più rapidamente. © Edith Chenault Texas Cooperative Extension
Una goccia del nuovo prodotto che potrebbe curare le ferite molto più rapidamente.
© Edith Chenault Texas Cooperative Extension
Anche se è stato utilizzato per curare le ferite, il collagene (una delle più comuni proteine del corpo umano) non è perfetta perché tende a staccarsi dalla ferita stessa e non consente una guarigione perfetta. Il professor Douglas Miller, della Texas Agricultural Experiment Station, ha scoperto il modo di utilizzare al meglio il collagene mischiandolo ad altri ingredienti, compreso un sigillante e un polimero, che hanno la funzione di attaccare il collagene alla ferita. Esperimenti effettuati con i ratti hanno mostrato un tempo di guarigione che è circa la metà di quello normale.
Miller afferma che il sigillante dev'essere applicato una volta sola, e che circa 10 millilitri possono costare al massimo 100 dollari (circa 88 euro). Il passo successivo, secondo Miller, è quello di aggiungere al composto “promotori della guarigione” come antibiotici a lento rilascio e enzimi che stimolano la crescita di nuovo tessuto connettivo e vasi sanguigni.

(Notizia aggiornata al 18 agosto 2003)

05 Agosto 2003