Salute

Covid: perché c'è chi non sente più gli odori per mesi?

Quando l'olfatto non torna dopo mesi dalla covid è colpa del sistema immunitario che, combattendo un nemico già sconfitto, distrugge le cellule olfattive.

La covid, ormai l'abbiamo capito, colpisce ognuno di noi in modo diverso: c'è chi non presenta sintomi, chi passa dieci giorni a letto con la febbre, e chi perde completamente il gusto e l'olfatto. Normalmente, una volta ottenuto il tampone negativo, gusto e olfatto ritornano, ma alcune persone non riescono ancora a sentire gli odori dopo mesi. Come mai?

Secondo un nuovo studio pubblicato su Science Translational Medicine la perdita di olfatto a lungo termine sarebbe dovuta al fatto che le cellule nervose olfattive continuano a combattere contro l'infiammazione anche dopo la scomparsa del coronavirus SARS-CoV-2, venendo decimate nella "lotta".

Risposta immunitaria eccessiva. Per arrivare a queste conclusioni, i ricercatori hanno analizzato l'epitelio olfattivo (il tessuto all'interno del naso dove si trovano le cellule nervose olfattive) di persone che, dopo almeno quattro mesi, non avevano ancora recuperato la capacità di sentire gli odori. Dall'analisi è emersa un'infiltrazione diffusa di linfociti T, impegnati a combattere un'infiammazione ancora in atto nonostante l'assenza di SARS-CoV-2. Oltre a questo, gli studiosi hanno rilevato che il numero dei neuroni sensoriali olfattivi erano diminuiti, probabilmente a causa dei danni subiti dall'infiammazione ancora in corso. «I risultati supportano l'idea che alla base della perdita di olfatto a lungo termine vi sia una reazione immunitaria persistente», spiega Sandeep Robert Datta, uno degli autori.

long covid. Conoscere le aree danneggiate e i tipi di cellule coinvolte è fondamentale per poter elaborare dei trattamenti mirati: «Modulare l'eccessiva risposta immunitaria o i processi riparativi in atto nel naso di questi pazienti potrebbe aiutare a recuperarne almeno in parte l'olfatto», spiega Bradley Goldstein, uno degli autori. Quanto scoperto dai ricercatori potrebbe essere utile per indagare anche altri sintomi del long covid, come la nebbia mentale, la stanchezza o il fiato corto, che potrebbero essere causati da processi infiammatori simili.

12 gennaio 2023 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us