Salute

Covid: la vaccinazione mista induce una potente risposta immunitaria

Nuovi dati sulla vaccinazione mista, che abbina dosi di diversi vaccini anti-covid: questa modalità sembra aumentare la produzione di anticorpi.

La vaccinazione mista, cioè la somministrazione di due diversi vaccini per la prima e la seconda dose, potrebbe potenziare le difese immunitarie contro la CoViD-19. Lo suggeriscono i risultati preliminari, annunciati in una presentazione online, del trial (sperimentazione) CombivacS, che in Spagna ha coinvolto 663 persone già vaccinate con una prima dose di AstraZeneca: sono i primi dati disponibili sull'efficacia immunitaria della vaccinazione mista, dopo che uno studio britannico sullo stesso tema aveva accertato la sicurezza di questa stessa strategia vaccinale per l'uomo.

La scossa immunitaria. Due terzi dei volontari del trial spagnolo, condotto presso il Carlos III Health Institute di Madrid, hanno ricevuto come seconda dose il vaccino di Pfizer, a non meno di otto settimane dalla prima dose. Un gruppo di controllo di 232 persone non ha invece avuto alcun richiamo. Il diverso vaccino ha "dato la sveglia" al sistema immunitario dei volontari, che dopo la seconda dose hanno iniziato a produrre livelli di anticorpi molto più elevati di quanto non avessero fatto in precedenza. Questi anticorpi hanno riconosciuto e inattivato il coronavirus SARS-CoV-2 in test di laboratorio (in vitro).

I volontari rimasti senza richiamo hanno mostrato livelli di anticorpi invariati (fatto di per sé prevedibile); ma questo tipo di vaccinazione mista è sembrata conferire una protezione più efficace anche rispetto alla somministrazione classica di due dosi di AstraZeneca. Non è chiara invece la differenza tra la protezione conferita da due dosi di vaccini diversi e quella data da due dosi di vaccino a mRNA di Pfizer, che si sa conferire una risposta anticorpale particolarmente potente dopo la seconda dose. Questo dato sarebbe importante per una comparazione più significativa.

Il dubbio dei richiami autunnali. La strategia di vaccinazione eterologa prime-boost, come viene definita la vaccinazione mista, sembra dare insomma i risultati attesi: del resto la sua efficacia era già stata sperimentata anche contro altre infezioni, come Ebola. Ma come la mettiamo con le future terze dosi di richiamo contro le varianti? Per Daniel Altmann, immunologo dell'Imperial College London contattato da Nature, è questo il vero nodo della questione. Dosi ripetute di vaccini a vettore virale come quello di AstraZeneca tendono infatti ad avere un'efficacia via via più attenuata, perché il sistema immunitario inizia a sviluppare una risposta contro l'adenovirus inattivato usato come vettore per la proteina spike. Di contro, dosi progressive di vaccini a mRNA come quello di Pfizer tendono a dare più decisi effetti collaterali.

Lo studio spagnolo non ha notato reazioni avverse particolari usando il vaccino di Pfizer come seconda dose; di recente, i dati preliminari del trial britannico Com-COV avevano invece attribuito alla vaccinazione mista una frequenza più elevata di reazioni avverse.

25 maggio 2021 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us