Focus

Coronavirus COVID-19: cosa c'è da sapere Vai allo speciale

Bello e mortale: ecco il virus della covid, il SARS-CoV-2

Tutto ciò che conosciamo del virus della covid, il SARS-CoV-2, e di com'è fatto è stato usato per elaborare un ritratto ultrapreciso del patogeno.

VIDEO - CoViD-19: il SARS-CoV-2 in 3D
Le proteine virali del SARS-CoV-2: le spicole, che si legano alla cellula ospite, e parte della membrana esterna del nuovo coronavirus. | Visual Science

Una nuova elaborazione 3D del coronavirus SARS-CoV-2 mostra il patogeno che causa la COVID-19 con un dettaglio atomico e una risoluzione senza precedenti. Il video, che potete vedere qui sotto, è stato realizzato dallo studio Visual Science a partire dai dati sulla struttura del virus e delle sue componenti proteiche disponibili da archivi di ricerca pubblici.

 

 

Il nemico da vicino. Il coronavirus SARS-CoV-2 è grande quanto un millesimo di un capello umano (tra i 50 e i 150 nanometri). Nell'animazione qui sopra, i colori accesi rappresentano le proteine codificate dal genoma virale, mentre il grigio indica le strutture della cellula ospite "hackerate" dal virus. Il nucleo del SARS-CoV-2 contiene l'RNA virale protetto da speciali proteine (nucleocapsidi). Il guscio che circonda il nucleo del virus è costituito da una membrana mutuata dall'organismo ospite (in grigio, appunto), e da proteine codificate dal virus stesso.

 

L'infezione inizia quando le proteine "spike" (spicole) sulla superficie esterna del virus si legano ai recettori delle cellule dell'ospite. Le proteine del virus fanno in modo che l'organismo infettato produca nuove particelle virali, e tutto questo finisce per uccidere la cellula ospite. Gli anticorpi prodotti dai contagiati limitano i danni impedendo al virus di legarsi a nuove cellule e attraggono altre cellule immunitarie con il compito di eliminare il virus.

 

18 maggio 2020 | Elisabetta Intini