Salute

La covid cambia la risposta dell'organismo ad altre infezioni?

È vero che dopo aver avuto la covid il sistema immunitario è più reattivo, o più vulnerabile, ad altri patogeni? Per gli uomini sembra essere così.

Avete avuto l'influenza dopo la covid e vi è sembrata "diversa"? Generalizzando la domanda: quali sono gli effetti a lungo termine di un'infezione da SARS-CoV-2 sul sistema immunitario, e sulla risposta ad altri patogeni? La questione è complessa, ma una parte della risposta potrebbe dipendere dal sesso di appartenenza.

Sugli uomini la covid sembra lasciare un'eredità immunitaria più marcata che influenza la reazione dell'organismo alle infezioni successive. Una scoperta, quella appena pubblicata su Nature, apparentemente controintuitiva, per chi si occupa di immunologia.

Torna tutto come prima? La ricerca è stata condotta da un team di scienziati del Niaid, il National Institute of Allergy and Infectious Diseases statunitense, coordinato da John Tsang, docente di immunobiologia a Yale. Tsang era convinto che dopo le infezioni virali, il sistema immunitario tornasse ai livelli di reattività precedenti.

La pandemia di covid gli ha dato modo di testare questa ipotesi: insieme a Rachel Sparks, prima autrice dello studio, ha analizzato le risposte immunitarie di una settantina di persone al vaccino antinfluenzale, confrontando poi le reazioni di chi in precedenza aveva avuto la covid in forma lieve con quelle di chi non era mai stato infettato dal SARS-CoV-2.

Allerta aumentata. A sorpresa, è emerso che gli uomini guariti dalla covid producevano più anticorpi contro il virus dell'influenza dopo il vaccino antinfluenzale rispetto a tutti gli altri soggetti, uomini e donne, con o senza precedenti infezioni.

In sostanza la risposta di base del loro sistema immunitario ai patogeni risultava essere stata alterata dall'incontro con il SARS-CoV-2: «Una totale sorpresa - commenta Tsang - le donne di solito manifestano risposte immunitarie più forti a patogeni e vaccini, e sono anche più soggette a malattie autoimmuni».

Più soggetti a ricoveri e morte. La scoperta è però in linea con quanto osservato soprattutto nelle prime fasi della pandemia: gli uomini tendono ad ammalarsi più spesso di covid in forma grave e sono più soggetti alle reazioni immunitarie "a cascata" tipiche dell'infezione.

Il nuovo lavoro sembra confermare che anche casi lievi di covid stimolano una più marcata risposta infiammatoria nell'organismo maschile: non a caso, gli uomini vaccinati contro l'influenza mostravano di avere non solo più anticorpi, ma anche livelli più alti di interferoni, le proteine prodotte dalle cellule per difendersi dall'invasione virale. Di solito, le donne sane producono più interferoni rispetto agli uomini se attaccate da un patogeno, ma con la covid sembra andare diversamente.

Anticipo di futuro? Le conclusioni dello studio saranno rilevanti, date le centinaia di milioni di persone nel mondo che sono guarite dalla covid: in che modo la pandemia influenzerà la risposta dei nostri organismi alle infezioni future? La scoperta potrebbe avere implicazioni nella ricerca di cure contro il long covid, o essere sfruttata in positivo, per creare vaccini più efficaci contro altri virus.

11 gennaio 2023 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us