Cosa c'è nel sangue degli etiopi?

Una misteriosa proprietà permette a questi abitatori degli altipiani di vivere con un'emoglobina "normale".

20021216165858_14

Cosa c'è nel sangue degli etiopi?
Una misteriosa proprietà permette a questi abitatori degli altipiani di vivere con un'emoglobina "normale".
Gli etiopi, famosi corridoni, hanno nel sangue qualche misteriosi proprietà che permette loro di estrarre dall'aria più ossigeno.
Gli etiopi, famosi corridoni, hanno nel sangue qualche misteriosi proprietà che permette loro di estrarre dall'aria più ossigeno.
È la domanda che si stanno ponendo alcuni ricercatori che studiano le caratteristiche fisiologiche degli etiopi. Famosi come atleti dalla straordinaria resistenza, gli etiopi (come altri popoli che vivono in altitudine) devono essere dotati di un sistema per meglio sfruttare lo scarso ossigeno prensente alle altitudini più elevate.  Oltre i 3 mila metri infatti l'organismo dell'uomo, se non ha particolari caratteristiche genetiche, va incontro a una serie di profonde modificazioni fisiologiche: il sangue, per contrastare la diminuzione dell'ossigeno, produce una più
elevata quantità di globuli rossi, ma in questo modo diventa più viscoso.
Come fanno a respirare? Le popolazioni che vivono permanentemente in altitudine hanno sviluppato vari adattamenti per superare il problema. Gli abitanti delle Ande per esempio hanno una maggior proporzione di globuli rossi e di emoglobina nel sangue. I tibetani invece si sono adattati pur mantenendo la stessa quantità di emoglobina (e quindi la stessa percentuale di ossigeno) delle popolazioni del livello del mare, cambiando il ritmo di respirazione. Gli etiopi invece hanno sorpreso i ricercatori dell'università Case Western di Cleveland, perché pur mantenendo livelli di emoglobina assolutamente "normali",  hanno una percentuale di ossigeno nel sangue alta quasi come gli andini.
Il meccanismo fisiologico non è ancora stato chiarito. In futuro però  si potranno   trasferire  le conoscenze acquisite in questo campo ai malati di alcune patologie respiratorie che sono caratterizzate da una bassa saturazione di ossigeno nel sangue.

(Notizia aggiornata al 17 dicembre 2002)

16 Dicembre 2002