Salute

Contagi da CoViD-19: quanti sono per davvero?

Un modello matematico ha preso in considerazione diversi fattori, calcolando il possibile scarto tra i casi di CoViD-19 comunicati e quelli reali.

Uno studio pubblicato da Infection Control & Hospital Epidemiology e condotto dalla Washington University in St. Louis e dalla Augusta University (USA), ha cercato di dare una stima realistica del numero di contagi da CoViD-19. Secondo il modello matematico utilizzato, che ha preso in analisi i contagi comunicati fino al 9 marzo scorso, i dati ufficiali sarebbero inferiori a quelli effettivi in molti Paesi.

Le stime del modello si basano sulla "probabilità di trasmissione" del SARS-CoV-2, tenendo conto della densità di popolazione, della percentuale di abitanti nei centri urbani e di alcuni dati demografici importanti, come l'età dei cittadini.

Stime sempre al ribasso. Secondo quanto stimato dai ricercatori, a inizio marzo in Italia i contagi comunicati sarebbero stati un quarto di quelli effettivi, come in Corea del Sud. La Germania avrebbe comunicato invece un terzo di quello che si stima fossero gli infetti reali, e la Francia un quinto. Situazione ancora peggiore per l'Iran e la Spagna, che secondo il modello avrebbero sottostimato i contagi rispettivamente di 34 e 53 volte. Gli Stati Uniti, che a inizio marzo avevano dichiarato solamente 500 casi, in quel periodo potrebbero averne avuti già 90.000 (ma, come hanno sottolineato gli autori, i dati all'epoca erano insufficienti per arrivare a conclusioni concrete).

Il caso più eclatante rimane quello della Cina, che a inizio marzo stava già "uscendo" dalla pandemia. Data la vastità della popolazione, i ricercatori non hanno potuto dare numeri precisi, ma hanno stimato che i contagi reali fossero da 149 a ben 1.104 volte superiori a quelli ufficiali (ovvero che in Cina ci fossero da 12 a 89 milioni di infetti, contro i circa 80.000 dichiarati).

Cautela. «Il nostro intento era fornire un'idea più precisa sulla vastità del problema», ha spiegato Arni Srinivasa Rao, autore della ricerca. È importante comunque sottolineare che si tratta di previsioni e stime, non di numeri certi. Inoltre, lo studio fa riferimento a dati risalenti a oltre un mese fa, quando in molti Paesi la pandemia da CoViD-19 era solo all'inizio: da quel momento il numero di tamponi effettuato sulla popolazione è aumentato, e con esso anche l'accuratezza delle stime fornite dai governi.

18 aprile 2020 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us