Come si calcolano le calorie?

L’energia che un cibo libera quando viene “bruciato” si misura in chilocalorie, comunemente dette Calorie. Ecco come funziona la loro misurazione.

torta
Delizie caloriche - Foto del lettore wonderso |

L’energia che un cibo libera quando viene “bruciato” si misura in chilocalorie (kcal), comunemente dette Calorie (con la C maiuscola). Questa energia si misura bruciando una quantità nota dell’alimento in uno strumento chiamato bomba calorimetrica. Il calore sviluppato dalla combustione viene ceduto all’acqua circostante: dalla variazione della temperatura dell’acqua è possibile calcolare il contenuto calorico.
[Le ricette per stare meglio - Perché alcuni cibi ci piacciono e altri no?]

Misura teorica
In maniera molto più agevole si può ricavare il potere calorico di un alimento conoscendone il contenuto in nutrienti. Occorre moltiplicare i grammi di proteine e di carboidrati per 4 kcal e i grammi di grassi per 9 kcal: la somma dei tre numeri darà il valore calorico di quel prodotto. Il risultato ottenuto a partire dalla quantità di nutrienti è però meno preciso rispetto a quello ricavato con il metodo calorimetrico.
[Cosa mangerai nel 2050? - Come si mangia il sushi senza fare brutte figure?]


 

25 gennaio 2013