Salute

Come fanno i tatuaggi a resistere nel tempo?

Le cellule della pelle non vivono in eterno, ma uno studio rivela che l'inchiostro viene trasmesso, come in una staffetta, dai macrofagi morenti a quelli di nuova generazione.

Nel corso della vita perdiamo circa 20 chilogrammi di pelle: come fanno allora i tatuaggi a essere permanenti? In base a uno studio appena pubblicato sul Journal of Experimental Medicine, la resistenza del disegno sarebbe dovuta a un lavoro "di staffetta" tra le cellule a fine missione e quelle che le rimpiazzano.

A lungo si è creduto che l'inchiostro dei tatuaggi tingesse i fibroblasti, le cellule presenti nel derma (lo strato della cute posto sotto l'epidermide). Più recentemente è stato invece suggerito un altro scenario: i macrofagi, cellule immunitarie specializzate anch'esse parte del derma, accorrono sul luogo della ferita inflitta dagli aghi e catturano i pigmenti come fossero corpi estranei da rimuovere, facendo cioè quello che sanno fare meglio - gli spazzini.

Si pensava che questi guardiani vivessero per sempre o quasi, custodendo le preziose tracce di pigmento; ma lavorando sui topi, i ricercatori del Centro di immunologia di Marsiglia-Luminy hanno scoperto che le cose vanno diversamente.

Sostituiti. Gli scienziati hanno ingegnerizzato alcuni topi per avere macrofagi eliminabili selettivamente dal derma o da altri tessuti. Hanno poi tatuato la coda degli animali e scoperto che i macrofagi erano le uniche cellule a incamerare il pigmento iniettato. Quando i macrofagi sono stati eliminati, l'aspetto del tatuaggio non è cambiato: il colore è rimasto "sul posto" per alcune settimane ed è stato incamerato dai macrofagi della successiva generazione prima che andasse disperso.

Il gruppo ha quindi trapiantato un frammento di pelle tatuata da un topo a un altro e, dopo sei settimane, si è riscontrato che la maggior parte dei macrofagi che incameravano pigmento apparteneva al ricevente, non più al donatore.

Una traccia viva. Questo ciclo di cattura, rilascio e ricattura dell'inchiostro avverrebbe di continuo nella pelle tatuata, anche quando i macrofagi non vengono uccisi tutti in un colpo ma muoiono a ritmi diversi, "per cause naturali". La permanenza dei tatuaggi sarebbe quindi dovuta a un processo dinamico, un'informazione importante per chi si occupa di rimuoverli con i laser.

Quando si interviene per cancellare una traccia permanente di inchiostro dalla pelle, sarebbe bene sbarazzarsi anche dei macrofagi presenti in quell'area. In questo modo le particelle di pigmento non sarebbero subito ricatturate, e potrebbero essere smaltite dal sistema linfatico.

6 marzo 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us