Salute

Come difendersi dai falsi guaritori

L'Agenzia italiana del farmaco rende disponibile una guida che spiega i rischi delle cure miracolose e insegna come difendersi.

Non è vero che non si ha nulla da perdere se si prova una cura alternativa, quando per la propria malattia non ci sono terapie risolutive. Le “cure miracolose” hanno un costo emotivo e spesso anche economico, inducono a interrompere i trattamenti che potrebbero comunque alleviare la sofferenza, ed espongono a rischi, perché può accadere che gli intrugli proposti dai falsi guaritori siano tossici. Per aiutare i malati e i loro familiari a riconoscere chi vuole speculare sulla nostra sofferenza, l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha tradotto e messo online l'opuscolo Non ho nulla da perdere a provarlo, realizzato dall'associazione non-profit inglese Sense about science.

Accade anche all'estero. Le vicende legate a terapie che promettono di curare malattie che la medicina ufficiale ancora non risolve non avvengono solo da noi. L'Italia è stata teatro della storia del siero di Bonifacio, del caso della terapia antitumorale Di Bella e, in questi mesi, della vicenda Stamina. Ma infusioni di staminali per curare il morbo di Parkinson (al costo di decine di migliaia di euro e senza nessun risultato) si fanno anche in Messico su pazienti statunitensi, mentre cure alternative basate sulle pratiche più diverse sono proposte in tutto il mondo, senza che ci sia uno straccio di prova a dimostrare che funzionino.

Non farti fregare! La guida resa disponibile dall'Aifa, realizzata assieme alle associazioni dei pazienti, spiega come valutare le dichiarazioni sull'efficacia di terapie non sperimentate, sempre più spesso proposte da siti internet, e indica i passi da seguire scoprire le bufale, ponendosi le domande giuste.

30 gennaio 2014 Margherita Fronte
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us