Salute

Come capire a un primo sguardo se una persona ha l'influenza

Prima ancora che starnutisca o tiri su col naso (e prima che possa infettarvi): due particolari del volto rivelano se l'altro sta lottando con un'infezione.

Se stai covando l'influenza te lo si legge in faccia, ancora prima che i sintomi classici "esplodano". Secondo uno studio pubblicato su Proceedings of the Royal Society B, chi sta combattendo con una comune infezione condivide alcune caratteristiche del volto - pallore della pelle e delle labbra, faccia gonfia, palpebre cadenti e aspetto stanco - che indicano la possibilità di contagio e "invitano" gli altri a tenere le distanze. Il cervello umano è in grado di individuarli in una manciata di secondi.

Sano o infetto? I ricercatori dell'Università di Stoccolma hanno fotografato alcuni volontari qualche ora dopo aver somministrato loro un placebo o una dose di molecole del batterio Escherichia coli, che sollecitano il sistema immunitario e danno sintomi simili a quelli influenzali. Quindi hanno mostrato le foto a 62 partecipanti, che in una manciata di secondi hanno dovuto stabilire se i soggetti ritratti fossero sani o malati. I volontari hanno identificato l'81% degli influenzati meglio che in una scelta tirata a caso.

Ti cala la palpebra. Ma quali tratti del viso li hanno portati sulla giusta strada? In un secondo test, un gruppo di 60 persone ha valutato quanto ciascun elemento - pelle e labbra pallide, palpebre e angoli della bocca cadenti, faccia gonfia, occhi arrossati, stanchezza - rivelasse il malessere fisico. Il pallore della pelle e le palpebre calanti sono risultati gli elementi più predittivi. La ricerca sottolinea ancora una volta che gli esseri umani hanno sviluppato alcune strategie evolutive per cercare di mantenersi in salute ed evitare contagi.

5 gennaio 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us