Focus

Cianuro e arsenico: i veleni non fanno più paura

teschio_64k
|

Dopo il tramonto dell'arsenico, ormai legato nella nostra fantasia solo a quel capolavoro dell'humor nero dal titolo Arsenico e vecchi merletti, in cui due soavi vecchine, tra una canasta e una fiera di beneficenza, aiutavano con caffè "corretto" uomini anziani e soli ad andare in paradiso, ora anche il cianuro, potente veleno dei tempi moderni, sembra destinato al declino. Steve Patterson, direttore associato allo University of the Minnesota Center for Drug Design, sta infatti mettendo a punto un nuovo antidoto che agisce rapidamente contro l'avvelenamento da cianuro. A differenza di quelli attualmente disponibili, inefficaci se non somministrati tempestivamente, il nuovo antidoto funziona in meno di tre minuti, è efficace anche se somministrato in una finestra più larga di tempo e può essere preso per via orale (quelli correnti devono essere dati per via endovenosa). Alla base dello studio c'è una semplice evidenza: poiché il cianuro è presente in alcuni frutti, erbe e altri alimenti, il corpo possiede già meccanismi per disintossicarsi dalle piccole quantità ingerite. E il nuovo ritrovato sfrutta questa via naturale di disintossicazione fornendo all'organismo la sostanza usata per convertire il cianuro in un derivato non tossico.

 

9 gennaio 2008

Sai riconoscere il
 

 

VERSO

 


di questi  ANIMALI?