Salute

Ci sono reazioni di rigetto contro il feto?

In effetti il nostro sistema immunitario dovrebbe, in teoria, attaccare ogni corpo estraneo che “si introduca” nel nostro organismo. Questa regola è applicabile anche al feto, un vero e proprio...

In effetti il nostro sistema immunitario dovrebbe, in teoria, attaccare ogni corpo estraneo che “si introduca” nel nostro organismo. Questa regola è applicabile anche al feto, un vero e proprio corpo estraneo dentro la madre. E allora, perché non succede? Questo fenomeno, chiamato tolleranza immunitaria, non ha ancora avuto spiegazioni certe.
Combattimento interno. Un’ipotesi è che la placenta, il tessuto che alimenta il feto, faccia in qualche modo da barriera tra madre e figlio e che sia poco immunogenica, cioè tale da produrre reazioni immunitarie. Secondo uo studio americano, il feto avrebbe una parte attiva nel “combattere” le difese naturali della madre. Le cellule della placenta produrrebbero infatti un enzima che distrugge un amminoacido necessario ai linfociti T, ovvero le sentinelle dell’organismo, per scatenare la risposta immunitaria.
Difesa eccessiva. È comunque provato che il corpo di una madre sviluppa sempre, nel primo trimestre dopo il concepimento, una reazione di qualche genere al corpo estraneo; nella maggioranza dei casi la gravidanza prosegue senza problemi. Talvolta, però, la risposta immunitaria è così intensa da provocare aborti spontanei. Va però ricordato che l’abortività dovuta a un’eccessiva reazione di difesa dell’organismo è molto bassa: il 10-15 per cento dei casi di aborto, mentre il 60-65 per cento degli aborti spontanei è dovuto ad anomalie genetiche.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us