Chi ha detto che l'olio fa ingrassare?

Una miscela particolare di oli per dimagrire. Il contrario di quello che si pensava.

200366144514_14
|

Chi ha detto che l'olio fa ingrassare?
Una miscela particolare di oli per dimagrire. Il contrario di quello che si pensava.

 

Un cocktail di oli diversi serve per dimagrire. Ma dev'essere ben dosato.
Un cocktail di oli diversi serve per dimagrire. Ma dev'essere ben dosato.

 

Bando ai misurini destinati a centellinare l'olio da utilizzare in cucina per salvare forme e salute. Un'équipe di ricercatori canadesi della scuola di dietetica McGill, a Montreal, ha sperimentato su alcuni volontari una nuova miscela di oli in grado di combattere grasso corporeo e obesità, ottenendo buoni risultati. Gli ingredienti della miscela, che arriva direttamente al fegato e viene subito bruciata, sono "oli tropicali", tra cui olio di palma e di cocco, una percentuale di olio di oliva e olio di semi di lino.
Se l'olio convenzionale contiene grassi detti “trigliceridi a lunga catena”, in quest'olio “esotico” ci sono i cosiddetti “trigliceridi a media catena”, che tendono a depositarsi come tessuto adiposo in minor misura rispetto ai grassi convenzionali, pur fornendo la stessa energia (circa 9 Kcal per grammo).
In forma, felici e (soprattutto) sazi. I volontari sono stati sottoposti, per circa un mese, a una tradizionale dieta “nord-americana” con uno sfavillante andirivieni di toast francesi con sciroppo d'acero e spaghetti al sugo di carne. È stato calcolato che i soggetti hanno perso in media circa mezzo chilo al mese e che nell'arco di un anno si potrebbe arrivare alla perdita di circa 6 chili. Non male se, a monte, c'è la possibilità di annegare pietanze e condimenti nell'olio, oro verde della nostra cucina. «Oltre a non essere immagazzinato nel corpo in qualità di grasso, quest'olio accelera anche il metabolismo, che è la chiave per mantenere il proprio peso corporeo», ha riferito il professor Peter Jones.

(Notizia aggiornata al 6 giugno 2003)

 

6 giugno 2003