Che cos'è la U della felicità?

Il benessere psicologico cambia con gli anni e  segue un andamento a "curva": tocca i picchi più alti a 20 anni e soprattutto a 60-70 anni. In mezzo invece....

curva-felicita
Il grafico della curva della felicità secondo uno studio recente. |

Il benessere psicologico, alto intorno ai 20 anni, scende gradualmente, raggiungendo il punto più basso in coincidenza con la crisi di mezza età, tra i 40 e i 50 anni. Ma subito dopo risale, arrivando al massimo tra i 60 e i 70 anni.

 

È quanto risulta da uno studio delle Università di Melbourne (Australia) e di Warwick (Gb), durante il quale persone di diverse età e nazionalità hanno risposto alla domanda: “Quanto sei soddisfatto della tua vita nel complesso?”.

 

Arco della vita. Il risultato di questa ricerca, trasformata in grafico, è una curva a U (vedi immagine in alto): la curva della felicità nella vita, che parte con ottime premesse, per poi calare a picco e infine risalire alla grande. Ecco come cambia il benessere psicologico in base alle fasce d'età.

 

20-30 ANNI. La persona è piena di aspettative positive per il futuro, inizia a sentirsi indipendente, va alla ricerca di stimoli e contatti sociali per definire la sua vita.

 

È in edicola il nuovo Focus da cui è tratto questa anteprima. |

30-40 ANNI. Il livello di entusiasmo è ancora alto, così come la spinta all’auto-realizzazione, ma il peso delle responsabilità si fa sentire di più, la propria posizione (lavorativa, ad esempio) diventa più chiara e ci si fanno meno illusioni.

 

40-50 anni. Il periodo dei bilanci: c’è la sensazione che i giochi ormai siano fatti, si fa un confronto tra ciò che si ha nella vita e ciò che si sperava di ottenere.

 

50-60 ANNI. Il pensiero per le occasioni mancate si fa meno pressante, si accetta la vita per quel che è, con i suoi risvolti positivi e negativi, quindi si riacquista serenità.

 

60-70 ANNI. Aumentano sicurezza in sé e autorevolezza perché ormai si sa come gira il mondo e ci si conosce, viene meno il carico di responsabilità, ci si sente liberi di pensare a sé e di coltivare i propri interessi.

 

Si può rimanere sempre giovani? Quanti anni hai davvero? Il tempo ci cambia? La copertina e il dossier del nuovo numero di Focus sono dedicati proprio a questi temi: età, giovinezza e invecchiamento. Scopri l'anteprima!

 

17 agosto 2017