Salute

Che cos’è la sindrome di Banti?

È un insieme di alterazioni che coinvolgono la milza, descritte per la prima volta dal medico Guido Banti nel 1898. La milza, di solito lunga circa 12 centimetri e larga 7, diventa più grossa per...

È un insieme di alterazioni che coinvolgono la milza, descritte per la prima volta dal medico Guido Banti nel 1898. La milza, di solito lunga circa 12 centimetri e larga 7, diventa più grossa per accumulo anomalo di sangue al suo interno, precisamente nelle zone, dette di polpa rossa, dove normalmente vengono eliminati i globuli rossi che hanno finito il ciclo vitale. Nella sindrome di Banti la congestione, cioè l’accumulo di sangue venoso, è dovuta alla cirrosi e ad alterazioni nel flusso della vena porta, un grosso vaso che dal fegato porta il sangue alla milza. Si può manifestare con emorragie digestive con rigurgito di sangue o feci estremamente scure, dolore e anemia. La necessità di asportare la milza si presenta raramente. La terapia riguarda principalmente la causa che ha originato l’anormale afflusso di sangue, cioè la cirrosi.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us