Che cosa sono i linfomi?

Il linfoma è un ingrossamento dei linfonodi, piccoli serbatoi in cui si raccoglie la linfa, uno dei liquidi dell’organismo. In genere è causato da tumore, che può essere benigno o maligno. Vi...

linfomitumorecancro
|shutterstock

Il linfoma è un ingrossamento dei linfonodi, piccoli serbatoi in cui si raccoglie la linfa, uno dei liquidi dell’organismo. In genere è causato da tumore, che può essere benigno o maligno.

 

Vi sono numerosi tipi di linfomi e ognuno ha caratteristiche e pericolosità diverse. Tutti però si associano a un forte indebolimento del sistema immunitario, il che ha fatto ipotizzare una somiglianza con l’Aids e quindi una origine da virus.

 

Il linfoma più diffuso è il cosiddetto morbo di Hodgkin (40 per cento dei casi) che si presenta con gonfiore delle ghiandole linfatiche di collo e ascelle e forte aumento dei globuli bianchi nel sangue. Si cura, come tutti i tipi di linfoma, con irradiazioni e chemioterapia. La guarigione risulta completa nell’80 per cento dei casi, e il rischio di ricadute si concentra nei primi due anni dalla fine delle cure, dopo di che diventa molto basso.

01 Maggio 2019