Salute

Che cosa c'entrano i topi con la balbuzie?

Non parlano, squittiscono. Eppure, alcuni scienziati sono riusciti a farli balbettare, e ora i roditori potrebbero aiutare a indagare l'origine di uno dei più comuni disturbi del linguaggio.

Una delle chiavi per comprendere le cause della balbuzie potrebbe venire da chi non parla affatto: alterando un gene coinvolto nella fluenza del linguaggio umano, alcuni neuroscienziati statunitensi hanno creato topi transgenici i cui cuccioli producono vocalizzi alterati, l'equivalente animale dei nostri balbettii.

Il principale sospettato. L'idea è che questo modello possa aiutare a capire l'origine del disturbo, un tempo attribuito allo stress, ma oggi ricondotto a origini biologiche (e aggravato dall'ansia). Il gene in questione è Gnptab, un "netturbino" cellulare: codifica una proteina che indirizza gli enzimi verso i lisosomi, il sistema digerente delle cellule, incaricati di smaltire patogeni e cellule morte fagocitati. Le mutazioni del Gnptab hanno un ruolo nella balbuzie umana, anche se ancora non si sa quale.

Topi balbuzienti. Terra Barnes della Washington University di St. Louis (Missouri) ha alterato il gene in alcuni topi genitori e ha studiato i vocalizzi dei loro cuccioli con un apposito software, che analizza la frequenza e le caratteristiche dei pattern linguistici. I topi recanti la mutazione squittivano con pause più lunghe e in modo più ripetitivo, pur essendo in grado di produrre la stessa gamma di suoni dei topi sani.

Le prime ipotesi. Il Gnptab determina quindi la balbuzie anche nei topi, anche se il come rimane da chiarire. Una possibilità è che i neuroni coinvolti nel linguaggio siano particolarmente sensibili alla spazzatura cellulare, che un Gnptab difettoso non riesce a portar via.

15 aprile 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us