Salute

Cellule vecchie addio, e i topi ringiovaniscono

Una molecola spinge al suicidio le cellule senescenti, risparmiando quelle sane. Nei topi, gli effetti anti invecchiamento sono netti: in futuro potremo trarne beneficio anche noi?

Tutti, a qualunque età, abbiamo cellule giunte al termine della propria vita: sono le cellule senescenti, fragili, danneggiate e capaci di favorire malattie come artrite, problemi cardiaci e diabete.

Un gruppo di ricercatori olandesi ha messo a punto una molecola capace di sbarazzarsi di questi "pesi morti" senza effetti collaterali sulle cellule sane. I topi trattati in laboratorio hanno manifestato in pochi mesi alcuni sorprendenti effetti di ringiovanimento e vari benefici sulla salute.

Fuori gioco. Di norma il Dna delle cellule senescenti attira una proteina, chiamata p53, incaricata di sbarazzarsene. Tuttavia un'altra proteina, la FOXO4, si lega alla "spazzina" impedendole di fare il suo lavoro. I ricercatori dell'Erasmus University Medical Centre (Rotterdam) hanno creato una versione artificiale della FOXO4 che non si lega alla p53 e la lascia libera, spingendo le cellule senescenti a "commettere suicidio" e risparmiando di fatto quelle sane.

Effetti visibili. I topi trattati per 10 mesi, tre volte alla settimana, con infusioni della molecola hanno mostrato un pelo più folto, minori danni renali e in generale una maggiore vitalità. L'esperimento ha funzionato sia su roditori ingegnerizzati per invecchiare rapidamente, sia su topi anziani.

Anche per noi? Servirà tempo per capire se il trattamento possa funzionare anche sull'uomo, con quale tipo di somministrazione e con quali effetti collaterali. Intanto, verrà sperimentato su alcune forme di cancro, come il glioblastoma, un tumore cerebrale le cui cellule condividono alcune somiglianze con quelle senescenti.

27 marzo 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us