Salute

Le cellule immunitarie "natural killer" aiutano a nutrire il feto

I linfociti specializzati nel neutralizzare patogeni svolgono anche il ruolo di "balie" nelle prime fasi della gravidanza: nutrono il nascituro e si assicurano che la sua crescita proceda per il meglio.

Le cellule natural killer, le più aggressive del sistema immunitario, incaricate di individuare e neutralizzare cellule cancerose o infette da patogeni, hanno anche un lato "gentile": aiutano a nutrire il feto nelle prime settimane di gestazione, sostenendolo con la produzione di specifici fattori di crescita.

La scoperta - per certi versi sorprendente - è stata compiuta da Zhigang Tian, immunologo dell'Università delle Scienze e della Tecnologia di Hefei (Cina) sui topi, ma il medesimo meccanismo dovrebbe essere presente anche nell'uomo.

Indispensabili. Tian ha ribattezzato queste cellule natural killer uterine, perché presenti soltanto nell'utero, e soltanto nelle prime fasi della gravidanza, e ha scoperto che producono grandi quantità di due proteine, entrambi vitali per la crescita del feto.

La prima è la pleiotropina, che incoraggia lo sviluppo di vasi sanguigni, ossa, cartilagini e fibre nervose. L'altra è la osteoglicina, che concorre allo sviluppo del cuore e alla crescita corretta di pelle e occhi. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica Immunity.

Le natural killer uterine erano presenti in minori quantità nelle donne che avevano vissuto ripetuti aborti spontanei, e in alte quantità in quelle che avevano portato a termine gravidanze con successo.

I topi geneticamente modificati per non produrne hanno generato feti grandi la metà del normale, mentre aggiunte di natural killer uterine in femmine di topo già gravide hanno contribuito a feti più grossi. Nelle femmine di roditore più anziane, i livelli di queste cellule sono risultati bassi, un fattore che potrebbe contribuire alle difficoltà a rimanere incinte in età avanzata.

azione protettiva. Durante la nostra storia evolutiva, le cellule del corpo umano hanno dato prova di grande flessibilità e multitasking; tuttavia, questa sfumatura delle natural killer non era ancora nota, e potrebbe avere applicazioni terapeutiche.

La speranza è che in futuro, infusioni di queste cellule (iniettate nel sangue o trasferite per via vaginale) possano aiutare le donne che hanno sofferto di aborti spontanei o che tendono ad avere feti sottopeso.

24 dicembre 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us