Salute

Caso Catania, Lorenzin: "Nessun rapporto con obiezione coscienza"

Roma, 21 ott. (AdnKronos Salute) - La morte della donna all'ospedale Cannizzaro di Catania "non ha nessuna correlazione con l'obiezione di coscienza". Lo precisa la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin.

"Non posso entrare nel merito di questo caso, perché non ho gli elementi - ha detto Lorenzin - voglio ricordare, però, che l'obiezione di coscienza attiene al profilo deontologico. Riguarda le coscienze degli operatori sanitari. Ma non ha a che fare con questi casi. L'obiezione di coscienza non può intervenire o frapporsi con la vita o la morte di una persona: il primo obiettivo deve rimanere salvare la vita di una mamma".

La ministra ha sottolineato che "l'obiezione di coscienza attiene all'interruzione volontaria di gravidanza e, in quel caso, ogni regione ha strutture dedicate, dove la Regione stessa deve garantire la copertura degli operatori sanitari per tutelare l'accesso efficace, ma anche efficiente, agli utenti, così come chiede la legge".

La ministra ha inoltre annunciato che la Task force del ministero della Salute che si occupa di verificare i presunti errori in sala parto tornerà a valutare le strutture già visitate in passato, "per capire cosa è stato fatto e se le eventuali prescrizioni sono state osservate". "Ho già disposto che si proceda in questo modo", ha detto Lorenzin ai giornalisti indicando che le nuove ispezioni verranno fatte a distanza di circa un anno. Lorenzin ha concluso ricordando che nel caso della donna morta a Catania la task foce, come di consueto, "si muove per verificare l'operato delle regioni. Non interveniamo sulla parte penale, ma sulla parte sanitaria anche per capire se ci sono errori procedurali da correggere subito".

21 ottobre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us