Salute

Cancro al seno sconfitto da un cocktail micidiale

Due farmaci antitumorali usati in contemporanea sembrano dare risultati molto promettenti per un particolare tipo di tumore. La scoperta di un team inglese.

La combinazione di due farmaci antitumorali già noti ha sortito un effetto insperato nella riduzione di un particolare tipo di tumore mammario, noto in gergo medico come HER2 positivo (dal nome della proteina che ne favorisce la diffusione).

Risultati sorprendenti. Questo tipo di cancro particolarmente aggressivo si cura in genere con intervento chirurgico e chemioterapia: ma un mix di farmaci opportunamente dosati si è dimostrato in grado di farlo scomparire del tutto, o diminuire in modo significativo, in soli 11 giorni. La scoperta di un gruppo di oncologi britannici, presentata all'European Breast Cancer Conference di Amsterdam, è descritta sul sito del Guardian.

lavoro di squadra. I farmaci in questione sono il trastuzumab (il generico di un medicinale noto come Herceptin) e il lapatinib. Il primo va a colpire la superficie delle cellule cancerose, il secondo pentra al loro interno disabilitando le proteine HER2. Sono farmaci efficaci noti da tempo in ambito oncologico e non privi di effetti collaterali; ma i benefici della loro azione coordinata non erano ancora stati studiati.

I risultati. Il mix è stato somministrato a 66 donne con tumori di 1-3 cm in attesa di essere operate. Dopo 11 giorni di trattamento, l'11% delle pazienti ha visto sparire ogni traccia di tumore, e il 17% presentava un residuo di tumore di misura inferiore ai 5 mm.

Speranze. La cura potrebbe permettere a una porzione di pazienti di fare a meno della chemioterapia e dei relativi effetti sull'organismo. Ma la cautela è d'obbligo: ulteriori sperimentazioni serviranno per testare l'efficacia del trattamento, soprattutto perché il tumore HER2 positivo è a forte rischio recidive.

13 marzo 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us