Salute

Caldo: cardiologo, colpi calore e disidratazione maggiori rischi per anziani

Romeo, medici di famiglia prestino attenzione anche alle terapie con antipertensivi

Roma, 30 giu. (AdnKronos Salute) - Arriva il grande caldo in Italia, con temperature che sfioreranno i 38 gradi in molte città italiane, e scatta l'allerta per le persone più fragili come ei bambini e gli anziani, soprattutto chi vive solo nelle grandi città. "I pericoli peggiori dell'afa per le persone 'over 65', ma non solo, sono i colpi di calore e la disidratazione", spiega all'Adnkronos Salute Francesco Romeo, direttore della Uoc di Cardiologia del Policlinico Tor Vergata di Roma.

"La perdita di liquidi e di elettroliti è il rischio peggiore nelle giornate con picchi di temperatura, una condizione che rende le persone anziane a rischio di insufficienza renale acuta - spiega Romeo - Per questo devono bere molto, mangiare frutta e verdura ed evitare l'esposisizone al sole nelle ore più calde". "Il colpo di calore è, invece, un evento acuto, può avere delle conseguenze gravi se la vittima è un anziano cardiopatico, ma anche i giovani in buone condizioni di salute possono incorrervi - ricorda Romeo - è spesso legato a un errore di esposizione al sole con un intenso stress termico, che può anche causare svenimenti o uno stato di incoscienza".

I sintomi più diffusi sono la mancanza di sudorazione, l'arrossamento della pelle quando la temperatura corporea aumenta, la tachicardia e il mal di testa lancinante. Per evitare il colpo di calore quindi è necessario reidratarsi e non fare attività sportiva nelle ore in cui l'afa è più intensa, errore di molti giovani sportivi.

Infine l'esperto ricorda ai medici di famiglia di monitorare in questi giorni le terapie anti ipertensive degli anziani: "I farmaci, ad esempio i diuretici, non vanno cambiati ma serve un'attenzione verso le persone più a rischio - suggerisce Romeo - consigliando una dieta specifica e dando alcune indicazione per evitare appunto i colpi di calore la disidratazione. Semplici consigli che però è sempre bene sottolineare quando il caldo bussa alla porta".

30 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us