Salute

Caffè alleato del Dna

Il caffè continua a riservare sorprese: un nuovo studio mostra che il consumo regolare contribuisce all'integrità del Dna.

Ancora buone notizie per gli amanti del caffè. Secondo una recente ricerca bere regolarmente caffè tostato può migliorare la salute dei globuli bianchi contrastando l'ossidazione, processo legato all'invecchiamento cellulare e all'insorgenza di tumori.

Caffè vs acqua. Gli studiosi del dipartimento di chimica degli alimenti dell'Università di Kaiserslautern (Germania) hanno sottoposto a un esperimento 84 uomini sani e contestualmente analizzato periodicamente il loro DNA tramite test della cometa. Durante l'esperimento, durato quattro mesi, una parte dei selezionati ha consumato quotidianamente 750 ml di caffè (filtrato, all'americana, non espresso!), mentre ai restanti è stata assegnata la stessa quantità di acqua. La miscela utilizzata per lo studio conteneva una buona dose di acidi caffeilchinici e di n-metilpiridinio, un composto derivante dalla tostatura e che - secondo alcuni studi - ridurrebbe il rischio di cancro.

UN CAFFÈ AL GIORNO... All'inizio dell'esperimento le analisi effettuate sui due gruppi mostravano livelli simili di rotture spontanee di filamenti del DNA nei globuli bianchi. I test successivi hanno invece mostrato che il gruppo dei "bevitori di caffè" era mediamente meno soggetto al fenomeno, con una differenza del 27% di incidenza tra i due gruppi. La conclusione dei ricercatori tedeschi è che il consumo regolare di caffè può contribuire al mantenimento dell'integrità del DNA.

17 febbraio 2015 Sara Zapponi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us