Salute

Biotech: rapporto, 'tsunami' di farmaci in arrivo, 50% di quelli allo studio

Roma, 15 lug. (AdnKronos Salute) - Malattie oncologiche, metaboliche, epatiche, endocrine, infettive e persino il virus Ebola fanno un po' meno paura grazie ai farmaci biotech, che rappresentano uno 'tsunami' di innovazione. Nel mondo sono il 20% di quelli in commercio, il 40% dei nuovi autorizzati e il 50% di quelli in fase di sviluppo. E se oggi in Italia sono 145 i medicinali disponibili per le più importanti aree terapeutiche, sono 303 i progetti - compresi quelli per le malattie rare - nelle diverse fasi di ricerca e sviluppo. È quanto emerge dal quarto 'Rapporto sulle biotecnologie del settore farmaceutico in Italia - 2015' realizzato da Farmindustria in collaborazione con Ernst & Young e presentato oggi a Roma.

Ecco alcuni esempi di malattie che hanno avuto, grazie ai farmaci biotech, un cambiamento della propria storia, in positivo per chi ne è colpito. Tumore al colon retto, che in Italia rappresenta il 13,2% di tutte le neoplasie diagnosticate: mentre nell'epoca 'pre-biologica' la sopravvivenza delle persone in stadio avanzato era inferiore all'anno, ora i pazienti possono beneficiare di un allungamento della vita e, in alcuni casi, arrivare alla guarigione completa, anche in presenza di metastasi non operabili. Sclerosi multipla: 68.000 persone affette nel nostro Paese. Da poco tempo i pazienti italiani possono avvalersi di un nuovo anticorpo monoclonale che interagisce con le cellule del sistema immunitario responsabili dell'attacco al sistema nervoso centrale, la cui efficacia si protrae anche negli anni successivi al trattamento (al momento il massimo periodo di osservazione degli studi è di 5 anni).

Mieloma multiplo: colpisce il midollo osseo ed è diffuso soprattutto tra gli over 65. Ogni anno in Italia si diagnosticano oltre 3 mila casi. Negli ultimi anni si è avuto un incremento del numero di casi, forse legato al progressivo aumento dell'età nel mondo. Recentemente un nuovo farmaco biologico ha ottenuto l'approvazione per il trattamento del mieloma multiplo refrattario e la designazione di farmaco orfano. Sindrome miastenica di Lambert-Eaton: questa malattia rara colpisce 1 persona ogni 250.000/333.000. Recentemente è stato approvato un medicinale biologico, che ha ricevuto anche la designazione di farmaco orfano, che migliora la forza e l'ampiezza della risposta muscolare a riposo del paziente.

C'è spazio anche per medicinali per le terapie avanzate: una nuova categoria di farmaci biologici, basati su materiale genetico, cellule e tessuti, che si sono dimostrati efficaci nella cura di diverse patologie. Si dividono in farmaci di terapia genica, terapia cellulare somatica e ingegneria tissutale. I progetti di ricerca di aziende biotech sono oggi 21: di questi 11 riguardano la terapia genica, 6 la terapia cellulare e 4 la medicina rigenerativa. Se i progetti di terapia genica e di terapia cellulare si indirizzano soprattutto in ambito oncologico, la medicina rigenerativa è più orientata verso la dermatologia. Nel dicembre 2014, l'Ema ha approvato il primo prodotto di ingegneria tissutale per la riparazione della cornea: un successo del network di origine italiana. italiana è infatti la ricerca accademica che lo ha generato. Sono italiani i centri chirurgici oculistici che hanno condotto i primi test clinici. È italiana la biotech che lo produce e ne ha sviluppato la 'versione farmaceutica'. È infine italiana l'azienda farmaceutica che ha capitalizzato lo spin-off, finanziato lo sviluppo, generato i dati clinici, curato l'iter regolatorio e che commercializzerà il prodotto.

Ancora, l'impegno delle aziende per le malattie neglette: secondo l'Oms sono 17, trasmesse da insetti o dal contatto con acque contaminate e provocano ritardi dello sviluppo intellettuale e cognitivo. Colpiscono circa un miliardo di persone in 149 Paesi. Grazie all'impegno delle imprese del farmaco, sono stati potenziati i programmi di trattamento e profilassi per alcune malattie neglette.

Infine, il 2014 è stato l'anno del virus Ebola, un'epidemia ben superiore a tutte le precedenti, che ha ucciso migliaia di persone in Africa, e ha raggiunto anche Europa e Stati Uniti. C'è in atto una 'gara' tra ricercatori e governi per trovare una soluzione. Sul fronte dei vaccini, quello studiato e testato all'inizio in laboratori italiani, è attualmente in fase di sviluppo clinico. E grazie al biotech si sta lavorando intensamente anche sul fronte delle cure. Un farmaco antivirale già usato come trattamento influenzale lo scorso anno in Giappone sta mostrando di dimezzare la mortalità nei pazienti con bassi o moderati livelli di virus Ebola in circolo, suggerendo un possibile utilizzo nelle fasi iniziali della malattia. E allo studio ci sono altre ipotesi di trattamento.

15 luglio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Perché Gesù finì sulla croce? A chi dava fastidio davvero, e di cosa fu accusato? Nella Palestina di duemila anni fa, ricostruiamo il processo che condannò alla più terribile delle pene il predicatore di Nazareth, consegnandolo per sempre alla Storia e, per i credenti, alle braccia del Padre.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello è l'organo più complesso da scoprire. Ecco le ultime rivelazioni della scienza. Inoltre: i laboratori bunker dove si manipolano i virus; tornano i supersonici per attraversare la stratosfera; quanto e come si allenano gli atleti delle Olimpiadi.  E ancora sei bugiardo o super bugiardo? Scoprilo con il test. 

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us