Salute

Bellezza: Ue, 5 mld e 50.000 posti lavoro persi per contraffazione cosmetici

In Italia per lo stesso motivo si perdono 624 mln di euro all'anno

Milano, 10 mar. (Adnkronos Salute/Labitalia) - In Unione europea la vendita di prodotti di profumeria, per il trucco e per l'igiene personale contraffatti, quali prodotti solari e shampoo, comporta per i legittimi produttori, distributori e rivenditori una perdita di fatturato pari a 4,7 miliardi di euro l'anno. In termini percentuali, nell'Ue a 28 la perdita è pari al 7,8% del totale delle vendite nel settore e il mancato introito si traduce in 50.000 posti di lavoro persi, perché il settore 'legale' vende meno di quanto avrebbe potuto e impiega un minor numero di lavoratori. Lo comunica l'Uami, agenzia dell'Ue incaricata della registrazione dei marchi, disegni e modelli comunitari, che dal 2012 ha avviato l'Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale.

I dati sul settore profumeria e cosmesi sono stati analizzati in una nuova relazione pubblicata dall'Ufficio per l'armonizzazione nel mercato interno dell'Uami. Prima di una serie di studi dedicati alla valutazione dell'impatto economico della contraffazione nell'economia dell'Ue, la relazione ha inoltre concluso che, se si tiene conto anche dell'effetto a catena sui fornitori, il mancato fatturato delle imprese dell'Ue operanti nella legalità ammonta a 9,5 miliardi di euro, che si traducono nella perdita di circa 80.000 posti di lavoro. Inoltre, la contraffazione causa un mancato gettito pari a 1,7 mld dovuto all'evasione delle imposte sul reddito, dell'Iva e dei contributi sociali da parte dei produttori e rivenditori di prodotti contraffatti.

"Questa relazione - ha sottolineato il presidente dell'Uami, António Campinos - è solo la prima di una serie destinata a mettere in luce l'impatto economico negativo della contraffazione e della pirateria sull'economia dell'Ue. La nostra missione è fornire ai responsabili delle politiche dati affidabili, precisi e obiettivi sui quali basare il loro lavoro. Questa relazione, insieme agli altri studi che saranno pubblicati nei prossimi 18 mesi, intende assolvere proprio questa funzione". In Italia, terzo produttore nell'Ue di cosmetici e altri prodotti per l'igiene personale e tra i maggiori consumatori dell'Unione insieme alla Germania e al Regno Unito, la perdita annua del settore in termini di mancate vendite dirette è pari al 7,9% (oltre 624 milioni di euro).

10 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us