Salute

Bastano 8 minuti di rabbia per aumentare il rischio di un attacco di cuore

Il semplice ricordo di un evento che ha scatenato la nostra rabbia sembra ridurre la funzionalità dei vasi sanguigni, con il rischio di danneggiarli.

A chi è cagionevole di cuore viene talvolta consigliato di evitare le emozioni "forti", e le arrabbiature sono considerate esperienze a rischio per la salute cardiovascolare. Già, ma cosa lega la rabbia al pericolo di un infarto o di un ictus? Tra tutti gli stati d'animo negativi, la rabbia in particolare sembrerebbe diminuire la funzionalità dei vasi sanguigni - e perché questo succeda, basta provarla per pochi minuti. È quanto emerge da uno studio pubblicato sul Journal of the American Heart Association.

Se ci penso mi sale una rabbia... Un gruppo di cardiologi guidati da Daichi Shimbo, della Columbia University di New York ha chiesto a 280 giovani volontari in buona salute di ricordare e raccontare per 8 minuti esperienze di rabbia, tristezza o ansia, oppure ancora semplicemente di continuare a contare per lo stesso periodo di tempo.

I partecipanti si sono prestati ad analisi del sangue, della pressione e della capacità dei loro vasi sanguigni di dilatarsi - caratteristica che è stata misurata con una procedura standard, in cui si ostacola per un momento la circolazione sanguigna in un braccio per poi permetterla di nuovo. Una minore capacità dei vasi sanguigni di dilatarsi è considerata un rischio aumentato di incorrere in un attacco di cuore.

Routine pericolosa. Nei partecipanti chiamati a rievocare un'esperienza connotata dalla rabbia, è stato misurato un calo nella capacità di dilatazione dei vasi sanguigni del braccio della durata di 40 minuti. Un episodio non pericoloso di per sé, ma che - reiterato nel tempo - potrebbe compromettere la salute cardiocircolatoria. «Ripetuti episodi di un'emozione negativa possono influenzare la fisiologia cardiovascolare nel tempo, posticipando la guarigione (dei vasi sanguigni) fino a recare un danno irreversibile, con rischio cardiovascolare aumentato», si legge nello studio.

L'emozione più intensa. Lo stesso calo di funzionalità non si è verificato in chi ha raccontato episodi di tristezza o di ansia, né nel gruppo di controllo, nonostante siano state usate tecniche di misurazione identiche. Altri studi in passato avevano collegato la rabbia a un rischio più elevato di infarti o ictus. Per esempio notando che, nell'ora precedente un attacco di cuore, è due volte più probabile aver fatto esperienza di un episodio di rabbia che nella stessa ora il giorno precedente. Il nuovo studio potrebbe indicare una ragione sottostante questa relazione.

14 maggio 2024 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us