Salute

Attenti ai colpi di testa

Colpire di testa un pallone da calcio diminuirebbe le capacità intellettive.

Attenti ai colpi di testa
Colpire di testa un pallone da calcio diminuirebbe le capacità intellettive.

Giochi pericolosi. Il pallone può raggiungere la testa dei calciatori alla velocità di 40 chilometri all'ora.
Giochi pericolosi. Il pallone può raggiungere la testa dei calciatori alla velocità di 40 chilometri all'ora.

Stopper e centravanti da sfondamento prestate attenzione. Colpire ripetutamente il pallone di testa causerebbe la diminuzione delle capacità mentali. A questa conclusione è giunto un team di scienziati che ha studiato 84 calciatori professionisti che giocano nella serie A olandese. I forti colpitori di testa presentano una minore attenzione e una diminuzione della memoria verbale e visuale.
La ricerca è stata realizzata perché alcuni giocatori di calcio tendono a soffrire di disturbi mentali molto simili a quelli dei pugili. Infatti un forte colpo di testa è simile a un pugno sferrato da un pugile: un pallone crossato dalla linea laterale può arrivare alla testa dell'attaccante a una velocità di 40 chilometri orari.
Giocare con il casco. La preoccupazione maggiore riguarda i giovani che si avvicinano a questo sport. Negli Stati Uniti, dove da qualche anno il calcio è stato introdotto anche nelle scuole elementari, si sta cercando di limitare eventuali rischi. Phil Bayly, docente di ingegneria meccanica alla Washington University di Saint Louis, ha studiato caschi e bandane protettive da indossare durante la partita e ha proposto di diminuire il peso del pallone, per lo meno a livello giovanile; l'Associazione Pediatrica Americana ha invece consigliato agli allenatori di evitare che i più giovani colpiscano il pallone di testa, almeno finché non verranno accertati eventuali problemi derivati da questo tipo di azione.

(Notizia aggiornata al 18 gennaio 2003)

17 gennaio 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us