Salute

Aspirina 'promossa' per la prima volta come farmaco anti-cancro

Roma, 15 set. (AdnKronos Salute) - Per la prima volta, un gruppo di studiosi raccomanda ufficialmente l'aspirina per prevenire una forma di cancro, quello del colon-retto. Si tratta di linee guida emesse dalla United States Preventive Services Task Force per le persone ad alto rischio di malattia ed è appunto la prima volta che una grande organizzazione medica pubblica ampie raccomandazioni sull'assunzione di questo farmaco come 'scudo' anticancro.

Una mossa - riporta il New York Times - che segue la pubblicazione di un crescente numero di prove scientifiche che suggeriscono come l'aspirina possa essere un'arma potente, ma trascurata nella guerra contro il cancro del colon-retto.

Il progetto ha comunque sollevato critiche da parte di alcuni esperti preoccupati per il fatto che persone sane che assumono aspirina siano esposte agli effetti collaterali, anche gravi. Altri affermano che ci sono modi di gran lunga migliori per prevenire gli attacchi di cuore (la prima indicazione per l'assunzione del farmaco) e contrastare il cancro del colon, come la colonscopia, oltre ai medicinali anti-colesterolo e anti-ipertensivi.

Ma la task force, un gruppo indipendente di esperti in prevenzione e cure primarie nominato dal Dipartimento della Salute, esercita una grande influenza sulla comunità medica.

Ad esempio, le sue raccomandazioni sulle mammografie e sugli screening per il cancro alla prostata hanno cambiato il modo in cui questi esami vengono effettuati negli Stati Uniti. Sta di fatto che già quasi il 40% degli americani con più di 50 anni assume l'aspirina per la prevenzione primaria o secondaria delle malattie cardiovascolari. Un numero destinato ad aumentare se queste ultime raccomandazioni saranno finalizzate.

15 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us