Salute

Arriveranno versioni più economiche dei farmaci contro l’obesità: Cina e India sono già al lavoro

Tra un paio d'anni potrebbero essere approvate versioni più economiche dei farmaci contro l'obesità. Ma attenzione agli utilizzi off label.

Hanno rappresentato una svolta nel trattamento dell'obesità: i farmaci a base di semaglutide e di tirzepatide si sono dimostrati sicuri ed efficaci nel garantire una perdita di peso significativa in tempi brevi. Tra circa un paio d'anni potrebbero entrare in commercio formulazioni biosimilari e versioni migliorate dei prodotti più conosciuti, a cui stanno lavorando diverse aziende farmaceutiche in Cina e in India, come segnala la rivista scientifica Nature. Lo scopo è quello di mettere a disposizione versioni più economiche dei medicinali già in commercio. E se questa è una buona notizia per tutti i pazienti che ne avrebbero bisogno e non possono permetterseli, alcuni esperti mettono in guardia dall'uso sempre più diffuso e dalla facilità con cui è possibile ottenerli off label.

Come funzionano i farmaci a base di semaglutide

Dopo aver mangiato, il nostro intestino rilascia l'ormone GLP-1 (glucagon-like peptide) allo scopo di stimolare la produzione di insulina e contrastare l'aumento della glicemia, per favorire il controllo del glucosio nel sangue. GLP-1 agisce sui centri di regolazione della fame del sistema nervoso centrale, legandosi ai recettori che controllano l'appetito e rallentando lo svuotamento dello stomaco. In questo modo si prolunga il senso di sazietà.

Ma c'è un problema. L'enzima DPP-4 (dipeptil-peptidasi 4) provoca una rapida degradazione di GLP-1 ponendo fine ai suoi benefici. È in questo frangente che interviene la semaglutide, un analogo dell'ormone in questione, che resiste all'azione del DPP-4 e prolunga l'effetto sul senso di fame e sazietà. Nel 2021, l'FDA ha approvato ufficialmente la molecola per il trattamento contro l'obesità.

Due anni dopo è stato approvato anche il tirzepatide, un dual agonist che non solo imita l'azione del GLP-1, ma supporta anche il GIP (polipetide insulinotropico glucosio-dipendente), un altro ormone coinvolto nella secrezione dell'insulina. Secondo uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, il tizepatide induce una riduzione media del peso corporeo pari al 15-20% in poco meno di un anno e mezzo.

Quanto costano i farmaci contro l'obesità

Il problema di questi farmaci è soprattutto il costo: negli Stati Uniti un mese di trattamento può sfiorare anche i mille dollari. Inoltre, molti sistemi sanitari nazionali, tra cui quello italiano, ancora non li rimborsano quando vengono prescritti come terapia contro l'eccesso di peso. Nel frattempo, però, le persone in condizioni di obesità aumentano: l'Organizzazione mondiale della sanità ritiene che il 40% degli adulti che vivono nei paesi industrializzati sia obeso o in grave sovrappeso, con una prevalenza nelle fasce di popolazione con uno scarso livello di istruzione e un reddito basso.

E la situazione è in peggioramento anche nei paesi in via di sviluppo.

Cosa sono i farmaci biosimilari

Per ovviare a un problema di mercato, alcune aziende farmaceutiche cinesi e indiane stanno lavorando allo sviluppo di farmaci biosimilari. Sono medicinali simili al farmaco biologico di riferimento con cui condividono efficacia, qualità e sicurezza. Presentano, però, alcune piccole differenze dovute a un certo grado di variabilità naturale della sostanza biologica e alle tecniche di produzione. Questa caratteristica li differenzia dai generici, identici per principio attivo e forma farmaceutica ai prodotti più noti.

Potranno essere messi in commercio solo una volta che i brevetti per le molecole di riferimento saranno scaduti, ma è questione di pochi anni. Il risultato immediato sarà una riduzione dei prezzi facilitata anche dall'economia di scala: più economico sarà il prodotto, più persone potranno acquistarlo e viceversa. Lo scorso gennaio in India è stato lanciato un biosimilare della liraglutide, molecola contenuta nei farmaci dimagranti della precedente generazione, e oggi costa già il 70% in meno rispetto alle terapie esistenti. Nel frattempo, non è escluso che le aziende che al momento detengono i brevetti riducano i prezzi dei propri medicinali per prepararsi all'arrivo dei competitors.

I nuovi farmaci

In India e in Cina si lavora, inoltre, allo sviluppo di farmaci contro l'obesità migliori di quelli già in uso. La molecola GL0034 dell'azienda Sun Pharmaceuticals di Mumbai presenta solo lievi modifiche nella formulazione chimica rispetto al semaglutide, mentre la Mazdutide della cinese Innovent in partnership con Eli Lilly, è un dual agonist pensato per competere con il tirzepatide. Questo, in particolare, potrebbe diventare il primo farmaco della nuova classe a essere approvato a livello globale già nel corso del 2025.

L’aumento di prescrizioni off label e gli effetti collaterali

Semaglutide e tirzepatide erano stati inizialmente approvati per il trattamento del diabete di tipo 2. Solo in seguito i ricercatori si accorsero dei benefici sulla perdita di peso e iniziarono a studiarli anche come terapia per l'obesità. Ma come ha sottolineato Silvio Buscemi, presidente della sezione Sicilia della Società italiana dell'obesità, queste molecole devono essere destinate «coloro che non sono responsivi al solo intervento medico-nutrizionale, con cui oggi si ottengono dei successi importanti e che rimane il trattamento di riferimento».

Insomma, non sono il farmaco per tutti. Una precisazione di cui tenere conto considerando che il loro utilizzo sta aumentando e che sempre più persone chiedono di poterli ottenere off label, vale a dire per impieghi diversi rispetto a quelli per cui sono stati autorizzati, al punto che

Aifa aveva chiesto di limitarne le prescrizioni per evitare un possibile esaurimento delle scorte.

Già lo scorso novembre uno studio pubblicato su JAMA sollevava queste preoccupazioni aggiungendo che, oltre agli effetti collaterali noti e transitori, ne erano emersi alcuni più rari e pericolosi come le pancreatiti o i calcoli biliari. Da non escludere, poi, il problema della malnutrizione e della perdita troppo repentina di massa muscolare assieme a quella grassa. Una situazione che si verifica non tanto nei pazienti obesi quanto in chi vuole assumere questi farmaci per risolvere un leggero sovrappeso. Tutti motivi per cui a marzo 2023 la Società Italiana di Diabetologia aveva esortato i pazienti a non ricercare semaglutide e tirzepatide off label, ma ad attenersi alle modalità di utilizzo che prescrivono le linee guida.

25 giugno 2024 Giulia Dallagiovanna
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us