Salute

Appello degli scienziati contro i superbatteri, fissare un limite alle dosi di antibiotici

Meno di 9 al giorno pro capite l'anno

Milano, 19 ago. (AdnKronos Salute) - Imporre un limite all'uso globale di antibiotici, che non superi una media di meno di 9 dosi giornaliere pro capite l'anno. A chiederlo è un gruppo di esperti di Usa, Gran Bretagna e Cina che, dalle pagine di 'Science', lanciano un appello e avvertono sull'urgenza di misure per arginare l'aumento dei superbatteri resistenti ai farmaci. L'invito rivolto ai leader mondiali è quello di riunirsi il mese prossimo per un meeting speciale delle Nazioni Unite su questa emergenza. Con una missione: prendere delle decisioni e agire su più fronti per ridurre la minaccia rappresentata dal fenomeno della resistenza.

"Noi proponiamo che nessun Paese consumi di più rispetto all'attuale livello medio globale: 8,54 dosi definite giornaliere pro capite all'anno", scrivono gli esperti. "Stimiamo che questo" limite "abbasserebbe l'uso complessivo" di antibiotici "del 17,5%". Ulteriori riduzioni, continuano gli esperti, "potrebbero essere ottenute attraverso campagne pubbliche rivolte a medici e pazienti, per scoraggiare l'utilizzo inadeguato di antibiotici, soprattutto in risposta all'influenza stagionale", che è di origine virale e non si contrasta con questi farmaci.

Nel loro intervento sulla rivista scientifica, gli specialisti parlano poi di "margini considerevoli" per ridurre l'uso di antibiotici in agricoltura. Per gli esperti la 'deadline' opportuna per risolvere il problema sarebbe di 5 anni, data l'urgenza della questione. E così si potrebbe scongiurare in gran parte l'aumento del 67% dell'uso di antibiotici per gli animali da allevamento prospettato tra il 2010 e il 2030.

Un'altra priorità urgente individuata è quella della presenza di antibiotici negli scarichi, provenienti dalla produzione farmaceutica, dall'attività agricola e dai rifiuti ospedalieri. Il rischio è che entrino nei fiumi, contribuendo alla formazione di geni resistenti nell'acqua e nel suolo.

19 agosto 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us