Salute

Anziani: l'esperto, sport in ricetta per buone cure con meno farmaci

In palestra programma ad hoc aumenta densità ossea in osteoporosi e diabetici possono ridurre insulina

Roma, 22 giu. (AdnKronos Salute) - Esercizio fisico prescritto come un farmaco, con quantità e tempi precisi, e un programma tagliato su misura. Un approccio che permetterebbe, soprattutto agli anziani, di beneficiare di terapie efficaci utilizzando anche meno farmaci. "Tutti noi medici non dovremmo mai trascurare, durante la visita, e soprattutto in fase di prescrizione, l'alimentazione e l'esercizio fisico. Sono due elementi troppo importanti nel bilancio della salute dei pazienti anziani, e non solo per loro". E ogni dottore, "al di là delle indicazioni amministrative, dovrebbe sempre compilare a fine visita una 'ricetta' per l'attività motoria", propone Antonio Sgadari, geriatra del Centro di medicina dell'invecchiamento del Policlinico universitario Gemelli di Roma.

Purtroppo, ammette l'esperto, non sempre i camici bianchi sono preparati a prescrivere movimento, anche se in alcune regioni "si è cominciato a farlo. La chiamano la 'ricetta verde' ed è collegata con il sistema sanitario regionale. Mi riferisco all'esperienza dell'Emilia Romagna". Sembrano novità, suffragate ormai da molti studi, ma in realtà si tratta di conoscenze antiche: "Già Ippocrate scriveva che se fossimo in grado di dare ad ogni uomo la giusta dose di nutrimento e attività fisica avremmo trovato la strada giusta".

E anche la Scuola salernitana esortava a 'mangiare minimo moto massimo', aggiunge il geriatra che ha all'attivo diversi studi sul tema e che, con la sua équipe, ha messo a punto programmi ad hoc contro patologie specifiche come le cardiopatie, l'osteoporosi e il diabete. Programmi che permettono di ridurre anche l'uso dei farmaci. "I diabetici che fanno esercizio usano meno ipoglicemizzanti e meno insulina". E nell'osteoporosi si è riusciti ad ottenere addirittura la riedensificazione dell'osso.

Un protocollo specifico di attività fisica "si realizza mettendo insieme tutte le conoscenze scientifiche sulla materia - prosegue Sgadari - Noi, inoltre, abbiamo la fortuna di potere testare gli esercizi sperimentalmente all'interno del Centro per la medicina dell'invecchiamento. Il progetto contro l'osteoporosi è stato messo a punto nel 2004 e affinato negli anni. Abbiamo allenato molte centinaia di donne. Le abbiamo fatte allenare continuativamente e poi abbiamo verificato gli effetti sulla densità dell'osso".

"Pochi ricercatori - precisa - sono riusciti a dimostrare che l'esercizio fisico sia in grado non solo di frenare la malattia, ma addirittura di ridensificare l'osso. Invece noi, studiando il protocollo su circa 50 donne allenate per almeno 3 anni, in confronto con 150 donne sedentarie, abbiamo potuto dimostrare come questo protocollo riesca addirittura ad aumentare la densità dell'osso. Questa è la dimostrazione che un protocollo adattato alla persona è in grado persino di invertire un processo che biologicamente determinato.

Un risultato notevole che ha fatto molta sensazione".

Ovviamente "nessuno pensa di sostituire con l'attività fisica le diverse terapie - tiene a puntualizzare il geriatra - Ma si tratta di un approccio che può alleggerire il carico dei farmaci in una popolazione che spesso assume diversi medicinali. Ed è un elemento importate nell'armamentario del medico", conclude Sgadari.

22 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us