Salute

Giappone, morto a 112 anni l'uomo più vecchio del mondo

Il suo segreto è stato vivere con gioia.

È morto a 112 anni in Giappone Koide Yasutaro, l'uomo più anziano del mondo inserito nel Guinness World Records. Lo hanno riferito i media locali, spiegando che l'ultracentenario è stato stroncato da un attacco cardiaco e da una polmonite in un ospedale della città di Nagoya, dove era stato ricoverato a causa di insufficienza cardiaca cronica.

Nato nella prefettura di Fukui il 13 marzo nel 1903, l'anno in cui i fratelli Wright con il loro aereo Flyer effettuarono il primo volo inaugurando l'epoca dell'aviazione, Koide per anni lavorò come sarto nella città giapponese occidentale di Tsuruga.

Ad agosto dello scorso anno si era guadagnato il titolo dell'uomo più vecchio del mondo dopo la morte di un altro giapponese, Sakari Momoi, più anziano di circa un mese. Nel 2015 il numero dei centenari ha superato 60 mila per la prima volta in Giappone.

Rispondendo a una domanda sul segreto della sua longevità. Koide aveva detto che "la cosa migliore da fare è non bere, non fumare, evitare di strafare e vivere con gioia". Il nuovo record dovrebbe ora passare a un altro giapponese, Masamitsu Yoshida, 111 anni, nato il 30 maggio 1904 a Tokyo. Mentre secondo il Guinness World Records la persona più anziana del mondo in assoluto è Susannah Mushatt Jones, di 116 anni, residente a New York. Ha visto 3 secoli, l'800, il '900 e gli annio 2000.

20 gennaio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us