Salute

Ambiente: email inquinano come auto o volo da Parigi a New York

Roma, 3 mar. (AdnKronos Salute) - Otto email emettono tanta anidride carbonica quanto quella prodotta da un'auto che percorre 1 km. E ancora: si calcola che un'azienda con 100 dipendenti che inviano in media 33 messaggi di posta al giorno per circa 220 giorni all'anno, produca all'incirca 13,6 tonnellate di CO2, equivalenti a 13 viaggi andata e ritorno da Parigi a New York. In poche parole Internet inquina, proprio come un volo intercontinentale o un viaggio in auto. E' quanto emerge da una ricerca realizzata da Ademe, l'Agenzia francese per l'ambiente e la gestione dell'energia.

Ademe ha voluto indagare su qual è l'impronta ambientale di una delle pratiche web più diffuse al mondo: l'invio di posta elettronica. Ebbene, una mail da 1 megabyte emette circa 19 grammi di CO2, tenendo conto sia del consumo energetico del pc che di quello dei server coinvolti nel traffico. Ogni volta che scriviamo sul web, spiega l'Agenzia, lasciamo una sorta di impronta ambientale: questo succede perché, prima di raggiungere i vari destinatari, le mail vengono copiate, più o meno 10 volte, dai vari server che hanno poi il compito di trasmetterle all'indirizzo di posta digitato. Tutti questi passaggi richiedono l'utilizzo di energia elettrica e quindi producono emissioni di CO2. Insomma, dietro un click apparentemente innocuo si nasconde spesso un ingente danno per il pianeta.

Per limitare i danni Tessa Gelisio, ambientalista e presidente di ForPlanet Onlus, ha lanciato dal suo blog Ecocentrica.tv un vademecum per rispettare l'ambiente ed evitare inutili sprechi. Ecco le regole: 1) Pensare prima di scrivere; 2) Rileggere prima di spedire; 3) Evitare i CC inutili; 4) Usare le mailing list con intelligenza; 5) Evitare le mail non conclusive; 6) Organizzare un meeting; 7) Svuotare la mailbox; 8) Ricordare l'allegato.

3 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us