Salute

Alimenti: test Cnr svela glutine con sensibilità 100 volte maggiore

Grazie a effetto piroelettrico consentirà di rilevare anche tracce minime

Roma, 23 dic. (AdnKronos Salute) - Un sistema sviluppato dai ricercatori di alcuni istituti del Cnr consentirà di rilevare la presenza del glutine negli alimenti con una sensibilità 100 volte superiore a quella attuale. La tecnica, descritta su 'Nature Communications', promette di intercettare anche tracce minime di glutine nei cibi, in modo da rendere più sicura l'assunzione di alimenti da parte delle persone affette da celiachia.

"La tecnica - spiega Simonetta Grilli dell'Ino (Istituto nazionale di ottica)-Cnr - è basata sull'utilizzo dell'effetto piroelettrico, cioè la formazione temporanea di cariche elettriche di segno opposto per accumulare su un supporto ad hoc molecole presenti in tracce, che divengono così rilevabili tramite uno strumento di lettura a scansione, ad esempio uno scanner in fluorescenza. Immaginando le proteine di gliadina, principali componenti del glutine, come delle piccole lampadine disperse in un liquido, il nostro metodo riesce ad accumularle su una superficie micrometrica (un millesimo di millimetro), centuplicando il livello di luce rilevabile rispetto a quanto avviene con un dispensatore convenzionale".

L'innovativa tecnica è frutto della collaborazione tra diversi istituti del Consiglio nazionale delle ricerche: Ino-Cnr), Istituto di biochimica delle proteine (Ibp-Cnr), Istituto di scienze dell'alimentazione (Isa-Cnr), Istituto di microelettronica e microsistemi (Imm-Cnr), Istituto di cibernetica (Icib-Cnr). Il lavoro è stato sviluppato nell'ambito di un progetto di ricerca nazionale finanziato dal ministero dal Miur, nell'ambito del Fondo per gli investimenti della ricerca di base, con un coinvolgimento fortemente interdisciplinare.

"Il nostro obiettivo ora è di miniaturizzare il sistema di accumulo piroelettrico per renderlo più compatto e fruibile da personale non specializzato, senza ricorrere a lunghe e dispendiose analisi in laboratorio", conclude Pietro Ferraro, responsabile del gruppo di ricerca e neo-direttore dell'Icib-Cnr.

23 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us