Salute

Alimenti: residui pesticidi nella norma in 99,7% casi, irregolarità in calo

Report ministero Salute per il 2014, supera soglia massima 0,3% campioni contro 1,5% media Ue

Milano, 17 giu. (AdnKronos Salute) - Alimenti sempre più sicuri in Italia. Secondo l'ultimo rapporto del ministero della Salute sui residui di prodotti fitosanitari nei cibi, relativo al 2014, su quasi 9 mila campioni analizzati (8.946) solo 29 (lo 0,3%) superano i limiti massimi consentiti dalla normativa in vigore. Il 99,7%, quindi, è libero da 'pesticidi'. Rispetto alla precedente rilevazione, quando i campioni fuori-soglia erano risultati lo 0,5%, le irregolarità sono diminuite. "I risultati complessivi nazionali - sottolinea il dicastero - indicano un elevato livello di protezione del consumatore, considerando che la percentuale d'irregolarità è ben al di sotto della media europea (1,5%)".

Il report 'Controllo ufficiale sui residui di prodotti fitosanitari negli alimenti - risultati in Italia per l'anno 2014' contiene "elaborazioni sull'ortofrutta, sui cereali, su alcuni prodotti trasformati quali olio e vino, costituenti importanti della dieta italiana e mediterranea", nonché "le elaborazioni riguardanti i baby food, quelle relative ad altri prodotti (trasformati di frutta, ortaggi, cereali, le spezie, i semi, eccetera), i risultati del piano coordinato comunitario, i prodotti di origine biologica e alcuni alimenti di origine animale", si legge sul sito del ministero dove è pubblicato anche il report completo.

"I baby food o gli altri prodotti - si precisa - sono stati campionati anche se non previsti tra gli alimenti del piano nazionale, proprio al fine di garantire una maggiore tutela non solo dei consumatori, ma anche delle fasce più vulnerabili quali i bambini e i vegetariani".

17 giugno 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us