Salute

Alimenti: più salutare e sostenibile, è il pomdoro 'super bio'

Al via la produzione da uno studio dell'università di Pisa

Roma, 12 feb. (AdnKronos Salute) - Ancora più salutare perché più ricco di licopene, calcio, potassio, fosforo e zinco e con un maggior potere anti-estrogenico, e più sostenibile per il metodo di coltivazione. E' il pomodoro 'SuperBio', nato da uno studio dell'università di Pisa e ora entrato in produzione. Il Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e agro-ambientali dell'ateneo ha infatti stipulato una convenzione con un'azienda vivaistica per la produzione 10 mila piantine di pomodoro SuperBio per il 2015, che saliranno a 70 mila nel 2016.

Il pomodoro SuperBio è nato di uno studio multidisciplinare dell'ateneo pisano, coordinato da Manuela Giovannetti e condotto da docenti di Agraria, Medicina e Biologia, e pubblicato sul 'British Journal of Nutrition'. "La ricerca ha dimostrato che i metodi di coltivazione possono influenzare il valore salutistico dei cibi prodotti", spiega Giovannetti. Ecco come. Il contenuto in fitochimici, molecole prodotte dalle piante, che hanno importanti proprietà protettive e preventive nei confronti di diversi tipi di malattie umane, aumenta se le piante crescono insieme a microrganismi benefici che stabiliscono con loro un particolare tipo di simbiosi chiamata 'micorriza'.

Lo studio ha dimostrato che i frutti prodotti dalle piante 'micorrizate', cioè che vivono in associazione con i microrganismi benefici simbionti, contengono concentrazioni più elevate di licopene (+18,5%), calcio (+15%), potassio (+11%), fosforo (+60%) e zinco (+28%) rispetto ai pomodori prodotti tradizionalmente. "I pomodori prodotti da piante coltivate biologicamente e con i loro microrganismi simbionti - conclude Giovannetti - mostrano anche un più elevato potere anti-estrogenico e rappresentano un esempio di produzione ecologica e sostenibile del cibo, capace di ridurre l'uso di fertilizzanti chimici e pesticidi, ottenendo cibo di alta qualità e con alto valore nutraceutico, un tema di grande interesse sociale, fortemente richiesto da consumatori e produttori".

12 febbraio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us