Salute

Alimenti: menù spaziale di Samantha, pesce azzurro carne bianca e ortaggi bio

Seminario a Pisa sui segreti della sua cucina in orbita

Pisa, 5 mar. (AdnKronos Salute) - Pesce azzurro, proteine vegetali, carne bianca, cereali integrali al 100%, frutta e verdura proveniente, come tutti gli altri ingredienti, da agricoltura biologica. Una dieta che appare ideale sulla Terra ed è perfetta per lo spazio: tutti questi alimenti sono infatti la componente fondamentale dei pasti consumati da Samantha Cristoforetti e che lei stessa si prepara a bordo della Stazione spaziale internazionale, adottando qualche attenzione particolare, dopo aver attinto alla sua cambusa per la prima volta disponibile sulla stazione spaziale. E, letteralmente, 'cucinando in orbita'.

Samantha Cristoforetti può preparare i menù che preferisce, combinando alimenti e variando la sua alimentazione, proprio come se fosse a casa. Al menù di 'Astro-Samantha' è stato dedicato oggi un seminario alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, con David Avino e Stefano Polato di Argotec (azienda aerospaziale di Torino che cura la 'dispensa' degli astronauti dell'Agenzia spaziale europea), intitolato 'Space food per terrestri. Il cibo spaziale dalla Iss alla Terra'. L'incontro rientra nei seminari 'Verso Expo: idee, percorsi e regole del cibo', promossi da Eloisa Cristiani, docente di diritto agrario all'Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Sant'Anna, in collaborazione con la Regione Toscana.

Avino e Polato hanno spiegato come, all'interno della loro azienda, sia nato lo 'Space Food Lab' dove viene individuato un menù personalizzato, studiato su misura per ogni astronauta europeo, in vista delle missioni di lunga durata sulla Stazione spaziale internazionale. Nello Space Food Lab, guidato da Stefano Polato, chef ufficiale della missione 'Futura', sono state preparate le delizie per Luca Parmitano, Alexander Gerst e, di recente, Samantha Cristoforetti.

"In condizioni di microgravità - sottolineano Avino e Polato - la pianificazione dell'alimentazione degli astronauti rappresenta una sfida impegnativa: il loro cibo spaziale è di grande qualità, con alle spalle molti anni di studi, e rappresenta un importante supporto psicologico e fisico. La nutrizione gioca un ruolo essenziale durante i voli e le missioni spaziali". Mangiare il piatto preferito o qualcosa di tipico della regione di provenienza può contribuire a far sentire meglio gli astronauti, più 'vicini' a casa, aumentando anche le performance quotidiane richieste dalla missione. Il cibo della Cristoforetti, poi, è caratterizzato da elementi di novità.

"Durante la produzione - precisano gli esperti - sono stati applicati metodi innovativi di disidratazione e di termostabilizzazione, sempre nel massimo rispetto delle qualità organolettiche e nutrizionali degli alimenti", e vincendo di nuovo anche un'altra sfida che sulla terra non si pone: evitare che dalle confezioni escano briciole o pezzetti di cibo che potrebbero finire all'interno delle strumentazioni oppure essere inalate.

Altre caratteristiche del cibo degli astronauti, sviluppato da Argotec, sono la possibilità di conservarsi sino a 24 mesi senza catena del freddo e senza l'aggiunta di sale, di additivi o di conservanti. "Il nostro cibo - concludono i relatori - è confezionato in pacchetti protettivi di alluminio ed è prodotto con le tecniche più avanzate per mantenerne intatte proprietà organolettiche, colore, consistenza e gusto".

5 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us