Salute

Alimenti: mangiare a colori il segreto della dieta mediterranea

La classifica dei cibi più ricchi di antociani antiossidanti

Milano, 25 ago. (AdnKronos Salute) - Mangiare a colori per contrastare malattie e danni dell'invecchiamento. Il segreto che fa della dieta mediterranea un caposaldo della prevenzione, riconosciuto dalla scienza a livello internazionale, si nasconde nei pigmenti che 'dipingono' gli ingredienti tipici dello stile alimentare all'italiana: in particolare negli antociani, i responsabili della gamma cromatica che dal rosso al blu 'accende' frutta e verdura. Lo ricordano Lucia Guidi e Marco Landi del Dipartimento di scienze agrarie, alimentari e agro-ambientali dell'università degli Studi di Pisa, autori di un contributo dal volume 'Handbook of Anthocyanins: Food Sources, Chemical Application and Health Benefits' (Nova Science Publisher).

Gli studiosi dell'ateneo toscano riportano nel libro il contenuto di antociani nei principali alimenti, stilando una sorta di classifica dei cibi miniera di antociani. La lista vede in testa l'uva nera (800-900 mg di antociani ogni 100 grammi), seguita da ciliegia (350-400 mg per etto), ribes (80-420 mg) e olive (55-430 mg), fino ad arrivare al vino rosso (24-35 mg).

Grazie alle loro proprietà antiossidanti, gli antociani possono contribuire alla prevenzione di malattie cronico-degenerative associate alla produzione di radicali liberi. Il loro nome deriva dal greco (anthos, fiore e kyanos, blu); sono tra i pigmenti più diffusi nel regno vegetale e molti alimenti tipici della dieta mediterranea ne sono ricchi: "Mirtilli, melanzane, pesche, arance, fichi, ciliegie e olive solo per annoverarne alcuni", elenca Guidi.

"E' stato calcolato - aggiunge l'esperta - che l'apporto pro-capite di antociani attraverso la dieta può variare nei Paesi europei tra i 19,8 e 64,9 mg al giorno, e che certamente gli italiani sono tra i maggiori consumatori di queste molecole proprio in virtù della dieta mediterranea e dell'assunzione quotidiana di frutti come more, fragole o prugne, di ortaggi come melanzane e radicchio, senza dimenticare il vino".

25 agosto 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us