Alimenti: dopo moda avocado nel 2016 sarà l'anno dell'aceto

aceto_balsamico_versa
| ADN Kronos

Roma, 28 dic. (AdnKronos Salute) - L'ubiquità dell'avocado, 'fenomeno' del 2015 soprattutto sui social network. Abbastanza strano, dato che ci sono tracce di consumo di questo frutto nelle caverne di Coaxcatlan, in Messico, già nel 10.000 a.C. Potenza della moda culinaria, che per il 2016 ci riserva nuovi cibi da scoprire e riscoprire, alcuni dei quali passati in rassegna dal 'The Guardian'. E due di loro sono all'insegna di un ingrediente singolare: l'aceto.

 

Per chi si vuole lasciare alle spalle l'avocado, dunque, ecco lo 'shrub', bevanda acidula a base di aceto, che sta già conquistando gli inglesi, tanto che iniziano ad aprire veri e propri negozi monoprodotto. Spazio poi al burro di noci, assai diverso da quello di noccioline: con variazioni Pecan, anacardi, mandorle, basta che sia fatto in casa. Non mancano di certo però le aziende che iniziano a produrlo a livello industriale.

 

Terza 'star' del palato saranno le alghe, in qualsiasi forma le preferiate: essiccate, in insalata, sotto forma di biscotti. Infine il tè di Kombucha, prodotto mediante fermentazione e dal sapore dolce e acido, simile sempre all'aceto.

 

28 dicembre 2015 | ADNKronos